A+ A A-
28 Dic

Ogre's Death Metal Top 30 - Part 2: 20-11 In evidenza

Vota questo articolo
(0 Voti)

Seconda parte della Death metal Top 30 (la prima la trovate a questo link). Quelle che seguono sono le posizioni dalla 20 alla 11; bando alle ciance, disclaimer e partiamo!

***DISCLAIMER: Ogni opinione in quest’articolo appartiene solo ed esclusivamente all’autore; si può essere d’accordo come no, l’importante è una cosa sola: non rompete troppo i co... ci siamo capiti***

--------------------

#20. FLESHGOD APOCALYPSE - VELENO (Nuclear Blast)
C'è chi sarà d'accordo e chi no, in una posizione così 'bassa' per uno degli orgogli della scena Metal italiana; dal mio punto di vista, "Veleno" è l'ennesimo buonissimo lavoro della band perugina, ma è comunque un gradino sotto a "King" (che per me resta IL disco dei Fleshgod). Ad oggi questo è il disco con la componente Death Metal più marcata da "Agony" in avanti.
Link alla recensione
Video di "Sugar"

-----

19. ONTBORG - WITHIN THE DEPTHS OF OBLIVION (self-released)
Si può pubblicare un album che suoni 'fresco' pur suonando uno stile vecchio come l'old school Swedish Death? I nostrani Ontborg ci fanno sapere che sì, è possibile! "Within the Depths of Oblivion" è stata per chi vi scrive una delle grandissime sorprese di questo 2019, un album che ancora oggi è nei miei ascolti quasi fissi (quando ne ho il tempo...). Questi ragazzi sono da seguire con estrema attenzione!
Link alla recensione
Video di "Within the Depths of Oblivion"

-----

#18. ALLEGAEON - APOPTOSIS (Metal Blade Records)
Con The Black Dahlia Murder e Arsis, gli Allegaeon sono la terza parte di un "triangolo" che rappresenta il meglio del Technical Melodic Death Metal statunitense. "Apoptosis" è, come scritto nella recensione, un album privo di difetti, da ascoltare dalla prima all'ultima nota senza il minimo pericolo di rimanerne delusi.
Link alla recensione 
Video di "Stellar Tidal Disruption" 

-----

#17. CONSUMED BY VULTURES - PSEUDOBIBLION (Rising Nemesis Records)
Un album musicalmente 'semplice' (per quanto tecnicamente ben al di sopra della media), ma che ha scalato posizioni nella Top 30 di fine anno grazie alla grossa complessità del concept e del songwriting. E' tutto spiegato nella recensione che v'invito a leggere, come v'invito a seguire questa interessantissima band svizzera.
Link alla recensione 
Lyric video di "Canto VII. Encaustum - Papyrus Excelsi" 

-----

#16. PROSTITUTE DISFIGUREMENT - PROSTITUTE DISFIGUREMENT (Rising Nemesis Records)
A mani basse uno dei migliori album Brutal dell'anno e, probabilmente, il migliore in carriera per i veterani 'brutallari' olandesi. L'album eponimo dei Prostitute Disfigurement è una mazzata continua, un concentrato di violenza unito ad un songwriting particolarmente ispirato. Ed i soliti testi da Galateo, ovvio!
Link alla recensione 
Audio di "Happily to the Gallows" 

-----

#15. ALTARAGE - THE APPROACHING ROAR (Season of Mist Underground Activists)
Uscito a gennaio 2019, l'ultima fatica dei baschi Altarage è rimasta incollata in classifica per tutto il resto dell'anno, prendendosi alla fine la quindicesima posizione. Cupi, violenti, nichilisti, gli Altarage sono ormai da considerare tra le maggiori realtà dell'underground estremo europeo: su questo, nessun dubbio.
Link alla recensione 
Audio di "Cyclopean Clash" 

-----

#14. ENTOMBED A.D. - BOWELS OF EARTH (Century Media Records)
A LG Petrov e soci è bastato poco per tornare a pubblicare qualcosa degno del nome che portano: è bastato semplicemente il ritorno alle sonorità che li han resi famosi - senza "A.D.! -. Old School Swedish Death suonato a mestiere dai maggiori veterani del genere, e che va a completare un 2019 d'oro per Petrov (non dimentichiamo l'ottimo album dei Firespawn).
Link alla recensione 
Video di "Elimination" 

-----

#13. UNFATHOMABLE RUINATION - ENRAGED & UNBOUND (Williwtip Records)
Devo dire che è stato un buonissimo anno per Willowtip Records, il cui apice è stato toccato a mio avviso da quest'ultimo album degli Unfathomable Ruination. La band britannica colpisce ancora una volta tanto per l'approccio diretto e brutale, quanto per una tecnica a dir poco invidiabile, raggiungendo con "Enraged & Unbound" la loro maturità stilistica.
Link alla recensione 
Lyric video di "Defy the Architect" (feat. Julien Truchan from Benighted) 

-----

#12. VITRIOL - TO BATHE FROM THE THROAT OF COWARDICE (Century Media Records)
Con Blood Incantation e Tomb Mold, i Vitriol rappresentano il meglio tra le nuove leve della scena Death Metal mondiale. E a dimostrarlo c'è il fatto che è bastato un EP per catapultarli direttamente sotto l'egida di Century Media, che ha prodotto questo loro incredibile debut album.
Link alla recensione 
Video di "I Drown Nightly" 

-----

#11. ETERNAL STORM - COME THE TIDE (Transcending Obscurity Records)
Ascoltando i primi singoli degli Eternal Storm, sembra d'aver a che fare con una band proveniente dalla Finlandia, per via di uno stile che molto deve soprattutto a Insomnium e Wolfheart. Invece, la band che debutta su Transcending Obscurity Records con "Come the Tide" è di Madrid! Ma a parte questo, il primo lavoro su lunga distanza della band spagnola saprà di certo colpire gli amanti delle tipiche sonorità del Melodic Death della scuola finnica. 
Link alla recensione 
Video di "Detachment" 

--------------------

Termina con l'undicesima posizione degli spagnoli Eternal Storm questa seconda parte della Death Metal Top 30 per il 2019 (la prima parte, ricordo, è a questo link). Nei prossimi giorni arriverà la terza ed ultima parte: scoprirete così quali sono (per me) i migliori 10 album Death Metal di quest'anno.

Devi effettuare il login per inviare commenti

releases

La decadenza autunnale diviene musica con l'ottimo quarto album degli Ivan
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un EP sostanzialmente inutile per i Pig Destroyer
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tra hard rock e metal l'energia non manca agli Hellsmoke!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Amenra, Wiegewood, Oathbreaker e Yob insieme per suonare Death Metal!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sufficiente lo Split con Exhumed e Gruesome
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Imperium: Aor iper melodico ma poco personale
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Protokult: Folk metal dal Canada, dal power all'Arkona sound
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debutto con il botto per i francesi Furies
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Bakken meritano attenzione
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nacarbide, speed metal dalla Thailandia
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un buon debut album per gli Adamantis
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Kartzarot, dalla Spagna con un heavy-rock classico
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla