A+ A A-
 

Il nuovo lavoro degli Impera è un disco compatto, potente e melodico! Il nuovo lavoro degli Impera è un disco compatto, potente e melodico! Hot

Il nuovo lavoro degli Impera è un disco compatto, potente e melodico!

recensioni

gruppo
titolo
Pieces of eden
etichetta
Escape Music
Anno

Track List:

Beast Within

These Chains 

All Alone 

Small-town Blues 

Since You´ve Been Gone 

Goodbye 

Easy Come 

You and I 

This Is War

Fire And The Flame

 

Impera is:

Matti Alfonzetti – vocals 

Tommy Denander – guitar

J.K. Impera – drums 

Mats Vassfjord - bass 

opinioni autore

 
Il nuovo lavoro degli Impera è un disco compatto, potente e melodico! 2013-10-18 06:32:04 Federico Orano
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Federico Orano    18 Ottobre, 2013
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Tornano, dopo un anno dal debutto, gli Impera super band formata da musicisti di primo piano come Matti Alfonzetti e Tommy Denander oltre al leader e drummer J. K. Impera. Se il loro primo lavoro "Legacy of life" è stato accolto molto bene dalla stampa (e io stesso l'ho rivalutato in positivo col tempo), da questo "Pieces of eden" ci si aspettava un ulteriore passo avanti, e così è stato! Una cosa che mi piace di questa band è che i loro dischi contengono 10 songs, nessun riempitivo, nessuna intro,, ma dieci canzoni dieci di puro hard rock ruvido e allo stesso tempo melodico.

Gli impera ci sanno fare, a differenza dei compagni di etichetta Coldspell (freschi anche loro di release); songs vincenti come la potente opener "Beast within" o la veloce e melodica "These chains" sono chiari esempi di una certa classe sia in fase compositiva che in quella prettamente esecutiva. Matti Alfonzetti si dimostra cantante di lusso con un ugola d'oro mentre il sempre presente Tommy Denander si muove alla perfezione tra riff e ottimi solos. Altri brani degni nota sono "Since You´ve Been Gone", tipica song che ti fa innamorare al primo sguardo, una semi ballad con un coro che si appiccica in testa ed un bel solo di chitarra, ma come non citare la rocciosa ma ruffiana "Goodbye"? Altra nota a favre di questo platter è la produzione, bella pulita e potente, capace di valorizzare le prestazioni dei musicisti coinvolti. A chiudere il disco invece ci pensano la bella e melodica "You and I" aperta da un bel solo di Tommy, ed il bel mid tempo "Fire and the flame" anch'esso giocato su un riff di chitarra in primo piano e belle melodie vocali.

Gli Impera non inventano l'acqua calda con questo "Pieces of eden", ma danno alle stampe un lavoro compatto, potente e melodico, degno seguito del bel debutto di 12 mesi fa e che i seguaci di questo genere non potranno far altro che apprezzare.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Gli Psychomancer hanno forse un po' troppo "allungato il brodo"
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dagli States i Sentient Horror mostrano il loro amore verso lo Swedish Death Metal
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tornano dopo 12 anni i veterani del Death Metal teutonico: nono album per i Fleshcrawl
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ennesima prova strepitosa per i Cattle Decapitation
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Vastator, only for die-hard fans
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Per gli australiani Alchemy un debut EP che lascia ottime speranze per il futuro
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Metal sinfonico neoclassico in questo primo album dei messicani Yeos.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ep di quattro brani dediciti ad un heavy metal grezzo ed old school per gli Olymp
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Seppur breve, convince l'EP dei californiani Larvae
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i britannici Itheist un debutto (col nuovo nome) senza infamia e senza lode
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debutto per la tastierista dei Cradle of Filth: Martyr di Lindsay Schoolcraft!
Valutazione Autore
 
2.8 (2)
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla