A+ A A-
 

DarkUpside, un debutto fuori dagli schemi DarkUpside, un debutto fuori dagli schemi Hot

DarkUpside, un debutto fuori dagli schemi

recensioni

titolo
A Taste Of Unknown
etichetta
autoprodotto
Anno

Songs:

 

Waving Steps

Unbearable Noise

Peace Of MInd

Trascendence

Into The Tunnel

Shapes

Immortal Light

Memories

Come Back

Dawn Of A New Day

 

Lineup:

 

Diego Cazzaniga - vocals, guitar

Davide Di Marco - bass, vocals

Davide Incorvaia - drums

opinioni autore

 
DarkUpside, un debutto fuori dagli schemi 2013-12-26 19:17:27 Marco Doné
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Marco Doné    26 Dicembre, 2013
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Arrivano da Genova i DarkUpside e questo “A Taste Of Unknown” è il loro disco di debutto che esce come autoproduzione. La proposta della band è molto ambiziosa, sia per quanto riguarda il lato prettamente musicale, sia per il concept che viene sviluppato nelle dieci tracce che compongono questa prima fatica della band genovese. Il concept tratta un esperienza pre – morte ed ogni capitolo del disco analizza le fasi di quest’ esperienza, un esperienza che modifica l’esistenza di una persona nel suo profondo. Con un concept per nulla banale come questo, ovviamente anche la proposta musicale è un qualcosa che va lontano anni luce dalla banalità. Ed infatti ci troviamo di fronte ad un mix sonoro di prog ed alternative, un mix sonoro che richiede più di qualche ascolto per esser capito ed apprezzato. Le influenze più marcate che troviamo durante i dieci capitoli di questo “A Taste Of Unknown” sono Rush, Procurpine Tree, Fates Warning e Foo Fighters, quattro nomi che credo possano ben rendere l’idea su come vada approcciato questo debut album. Troviamo anche elementi che posson ricondurre ai Dream Theater, in particolare in “Unbearable Noise”, ed in alcune tracce fanno capolino inserti d’elettronica. Difficile riuscir a parlare d’una canzone rispetto ad un altra, il disco ha il pregio d' andare fuori dagli schemi senza però annoiare l’ascoltatore e riuscire invece a catturarlo ascolto dopo ascolto. Le composizioni sono mature ed in esse il terzetto genovese mette in mostra tutto il suo estro, trovando, a mio avviso, l’apice nella strumentale “Come Back”. Una trama intricata che cattura dal primo ascolto grazie a delle affascinanti melodie che rendono più accessibili i vari passaggi. La scelta dei suoni premia la chitarra di Diego Cazzaniga ed il basso di Davide Di Marco, mentre, a mio avviso, poteva esser curato meglio il suono della batteria di Davide Incorvaia. Se i DarkUpside fossero stati americani una parte del mondo metal avrebbe trovato la nuova sensation da seguire, purtroppo per loro i DarkUpside sono italiani e sono obbligati ad uscire con un autoproduzione. A buon intenditor....

Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Ampiamente insufficiente sotto ogni aspetto il quarto album degli argentini Draconis
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dopo oltre una dozzina d'anni tornano con un nuovo album gli olandesi Disavowed
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Aprendo il portale tra la vita e la morte... inchinatevi ai Winternius
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il debutto degli Ignited raggiunge la sufficienza
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Vlterior: quando violenza e tecnica vanno a braccetto.
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Non poco interessante l'EP dei Dystopia A.D.
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una nuova sfilza di ospiti ed un altro buonissimo album: tornano i Buried Realm
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Damnation Angels: ritorno in gran stile!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Chrysarmonia: pronti per il full length
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Elvenpath, non ci siamo proprio!
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla