A+ A A-
 

Old School Heavy Metal dalla Sicilia Old School Heavy Metal dalla Sicilia Hot

Old School Heavy Metal dalla Sicilia

recensioni

titolo
Regeneration
etichetta
Pure Steel Records
Anno

LINE-UP:
Gian Luca Rossi - Guitar
Alfonso Giordano - Vocals
Giuseppe Seminara - Guitar
Salvo Pizzimento - Bass
Antonio Portale - Drums

TRACKLIST:
1. Cyberlazer
2. Finalizer
3. Regeneration
4. Magic Circle
5. Wings Of The Abyss
6. Metal Maniac
7. Love Is Unfair
8. The Excutioner
9. Chains Of Hate

opinioni autore

 
Old School Heavy Metal dalla Sicilia 2014-02-11 16:54:34 Giuseppe Lombardo
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Giuseppe Lombardo    11 Febbraio, 2014
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Se per sbaglio vi trovereste ad ascoltare Cyberlazer, opener di questo disco, vi chiedereste senza ombra di dubbio se il pezzo in questione sia una qualche bonus track poco famosa di chissà quale edizione dell'immortale Painkiller. In realtà abbiamo di fronte gli italianissimi (siciliani per la precisione) Steel Raiser che si lanciano per la seconda volta nel mercato discografico con questo Regeneration.

Il disco parte col botto: mentre Portale alla batteria fa tremare le pareti con la sua doppia cassa di grande impatto, Rossi e Seminara possono eseguire con le loro 6-corde un massiccio riff di puro "Old School Heavy Metal". Ottime sono anche le graffianti linee vocali di Alfonso Giordano, simile per certi versi a Rob Halford e Udo Dirkschneider.
Finalizer e Magic Circle sono altri due ottimi momenti di Speed Metal Classico, sulla prima di queste due c'è anche da citare la migliore, per chi scrive, parte solista del disco.
Se fino ad ora abbiamo parlato di pezzi abbastanza tirati, bisogna assolutamente non dimenticarsi di come gli Steel Raiser sappiano anche comporre dei buoni mid-tempo; ne sono esempi la titletrack Regeneration, Love Is Unfair e Wings Of The Abyss (in cui figura anche una breve, piacevole ma anche spiazzante introduzione di piano).
Gli Steel Raiser danno comunque il meglio di loro quando aumentano i BPM, e, prima della chiusura del disco affidata a Chains Of Hate, c'è tempo per un'ultima hit: Executioner.

Regeneration è un album che si lascia ascoltare senza problemi condito da una produzione leggermente "grezza" (chissà se voluta) che strizza l'occhio ai gloriosi anni 80. Purtroppo però è anche vero che lo stile di musica eseguito dai nostri è al giorno d'oggi sempre più in affanno (eccezion fatta per i grandi nomi ovviamente). Personalmente mi sentirei di consigliare gli Steel Raiser a una fetta magari anche ridotta di pubblico (i nostalgici del caro vecchio e incontaminato Heavy Metal) ma che troverebbero la loro proposta sicuramente interessante.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Aprendo il portale tra la vita e la morte...inchinatevi ai Winternius
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il debutto degli Ignited raggiunge la sufficienza
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Doro: una regina affezionata alle proprie sonorità
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Warkings è sinonimo di qualità
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dalla Finlandia il martellante Blackened Death dei Sepulchral Curse
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Una nuova sfilza di ospiti ed un altro buonissimo album: tornano i Buried Realm
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Damnation Angels: ritorno in gran stile!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Chrysarmonia: pronti per il full length
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Elvenpath, non ci siamo proprio!
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Princess: “Lovely Heaven Crazy Band” è un disco a fasi alterne
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla