A+ A A-
 

BUON HARD ROCK DEI BLUE DAWN BUON HARD ROCK DEI BLUE DAWN Hot

BUON HARD ROCK DEI BLUE DAWN

recensioni

gruppo
titolo
"Cyrcle Of Pain"
etichetta
Black Widow Records
Anno

Line Up:

 

Monica Santo: voce
Enrico Lanciaprima: basso e voce
Andrea Di Martino: batteria
Luigi Milanese: chitarra

 

Traklist:

 

1 The Power That Be

2 Emerald Eyes

3 Naked Soul

4 Cyrcle Of Pain

5 Clone

6 Dawn Of Contempt

7 Contempt

8 Aurora

9 The One To Blame

10 Red Sun

11 In Every Dream Home A Heartache

12 Last Cry

 

 

opinioni autore

 
BUON HARD ROCK DEI BLUE DAWN 2014-03-05 08:45:27 Michele Alluigi
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Michele Alluigi    05 Marzo, 2014
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

I Blue Dawn sono una band genovese fresca di contratto con l'etichetta Black Widow Records, il loro è un rock tipicamente retrò, pregno del tocco anni settanta di grandi nomi come Led Zeppelin, Black Sabbath e King Crimson, arricchito con una vena doom che conferisce al lavoro un tocco più oscuro ed esoterico. A colpire maggiormente del sound complessivo è la produzione, a metà fra il secco e ruvido hard rock a la Motorhead per le parti più cattive ed una limpidezza sopraffina per i brani ballati, in questo senso consiglio vivamente l'ascolto di “Emerald Eyes”, una ballad decisamente interessante dove protagonisti sono la voce di Monica e la chitarra di Luigi, orientata verso una fluidità ed un pathos decisamente Hendrixiano.
In “Naked Soul” invece sono i Black Sabbath a far sentire maggiormente la vena ispiratrice, l'intermezzo del brano infatti ricorda molto i brani storici della band di Birmigham, arricchito inoltre da alcune orchestrazioni a dar maggior colore allo svolgimento. Unica pecca nel sound nel lavoro risulta essere il basso di Enrico, che eccessivamente distorto perde di resa nelle parti soliste e nei break uscendo troppo sporco, una menzione d'onore invece va alla voce della vocalist Monica, potente e limpida in ogni passaggio.
Per il resto un buon lavoro di hard rock tipicamente seventies, vivamente consigliato per gli amanti del sound più vintage.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Trent'anni di carriera, dieci album all'attivo: gli Obscenity restano una garanzia
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Da membri di Pestilence, Cryptopsy ed Incantation arrivano i bestiali Tribe of Pazuzu
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I M.I.GOD. ed il loro "sophisticated metal"
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Più cupi, tristi e malinconici: tornano i finlandesi Swallow The Sun
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Estremamente piatto il debutto dei The Wandering Ascetic
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Gli Ancient Bards ed il secondo capitolo della "Black crystal sword saga"
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sesto album dei Belladonna, come sempre molto eleganti
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un'onesta uscita questo terzo disco dei bielorussi Vistery
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Troppo breve il demo dei Tensor per poterne dare un giudizio completo
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Vandor, un debutto ancora alquanto acerbo
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla