A+ A A-
 

Tuxedo, esordio non convincente Tuxedo, esordio non convincente Hot

Tuxedo, esordio non convincente

recensioni

gruppo
titolo
"Flowerfield Melodies"
etichetta
Massacre Records
Anno

01. Intro 1:21
02. Anger 3:42
03. Ignorance 4:09
04. Boom 3:59
05. World Of Deadhearted 4:56
06. Rethink Your Choice 3:54
07. Fight 4:30
08. Social Scum 4:11
09. I’m Always Here 2:48
10. Deambula 3:41
11. Self-Absorbed Folk 4:23
12. Dying Sheep 2:42
13. Self-Polka (Hidden Track) 2:37

opinioni autore

 
Tuxedo, esordio non convincente 2014-03-26 18:17:17 Roberto Orano
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Roberto Orano    26 Marzo, 2014
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Verrebbe da pensare: il solito disco metalcore. E invece no, perchè gli austriaci Tuxedo danno alle stampe, accompagnati da Massacre Records, un ensemble di composizioni infarcite di buoni cambi di tempo e influenze che oserei dire folkeggianti (vacche e suoni da fattoria), senza intestardirsi su stacchi ripetitivi ed altri clichè del genere, il problema è che allo stesso tempo la band d'oltralpe non riesce ad impattare con la giusta aggressività sull'ascoltatore, e nemmeno per quanto concerne i refrain, arrivando ad una sorta di monotonia di fondo che, okay, non estromette il disco dall'essere ascoltabile, ma non colpisce più di tanto. Inoltre certi frangenti all'interno delle canzoni sembrano, come dire, leggermente scollegati tra loro, come se l'impressione generale che l'album lascia trasparire sia una lieve mancanza di idee.
Peccato, perchè il chaos scarno ed i vocalizzi originali, con ritmiche dalla vena trasheggiante, lasciavano ben sperare al primo ascolto, ma ci aspettiamo qualcosina di più in termini di songwriting.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

I capitolini Enemynside tornano con un thrash onestissimo e funzionante
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Wormhole: quando lo Slam/Brutal incontra il Progressive Death di scuola canadese
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Eighty One Hundred: Heavy Metal fumante e melodico per la band campana!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Delirium: il solito Pagan Black Metal.
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

I canadesi Sophist sono rimandati al prossimo lavoro (di prossima uscita)
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un buon debutto per gli americani Frogg, ma con qualcosa da migliorare per il futuro
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un debut album discreto per i blackened death metallers americani Deadspawn
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Molto interessante, seppur breve, il debut EP dei canadesi Unburnt
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Congiura: quando la fenice rinasce dalle sue ceneri
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dalla Russia un buon prodotto Melodic Death/Black da parte della one man band Doom Rot
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla