A+ A A-
 

TrollfesT: I figli antipatici e iperattivi dei Finntroll TrollfesT: I figli antipatici e iperattivi dei Finntroll Hot

TrollfesT: I figli antipatici e iperattivi dei Finntroll

recensioni

gruppo
titolo
Kaptein Kaos
etichetta
NoiseArt Records
Anno

 

01. Trolltramp

02. Kaptein Kaos

03. Vulkan

04. Ave Maria

05. Filzlaus Verkundiger

06. Die Grosse Echsen

07. Seduction Suite No. 21

08. Solskinnsmedisin

09. Troll Gegen Mann

10. Sagm Om Stein

11. Renkespill

12. Kinesisk Alkymi

13. Doeden Banker Paa

opinioni autore

 
TrollfesT: I figli antipatici e iperattivi dei Finntroll 2014-04-25 21:05:12 Gianni Izzo
voto 
 
2.5
Opinione inserita da Gianni Izzo    25 Aprile, 2014
Ultimo aggiornamento: 13 Febbraio, 2017
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

I Trollfest sono la versione norvegese e particolarmente demenziale dei più famosi Finntroll. Nati una decina di anni fa, arrivano al sesto album, tale “Kaptein Kaos”, che si presenta, come di norma per i Trollfest, con una copertina iperfumettosa.
La bontà della band sta nell’esasperazione del lato folk e giocoso della propria musica, i nostri vanno a pescare dalle radici di ogni tradizione popolare: da quella orientale, a quella ispanica e sud americana, da quella gitana a quella balcanica.
Il tutto poi viene frullato con ritmiche metal, talvolta black, talvolta solo metal, ma i nostri non hanno paura neanche di uscire completamente dal genere, il malinconico strumentale “Seduction Suite No. 21” ne è un esempio.
L’uso di sassofoni o fisarmoniche aggiunge interesse di ascolto a molte canzoni, così come lo fa il tipico modo della band di creare delle demenzialità musicali così assurde da far sorridere e creare una base di imprevedibilità che dà (o darebbe, se solo non fosse ad intermittenza), continuo respiro al disco di turno. Purtroppo, anche in “Kaptein Kaos”, le migliori qualità della band arrivano e scompaiono continuamente dando troppo spazio anche a brani super classici, che lasciano puntualmente il tempo che trovano, se non altro perché sembrano brani dei Finntroll, ma cantati con un screaming tutt’altro che eccelso.
Quindi siamo di fronte ad un disco riuscito a metà, geniale da una parte, troppo derivativo da un’altra, come se stessimo ascoltando due gruppi diversi. Peccato perché pezzi come “Renkespill”, “Kinesisk Alkymi” e su tutti il samba metal di “Solskinnsmedisin” sono fenomenali con la stessa intensità di quanto sono banali altri episodi. Per un gruppo che addirittura si è inventato una propria lingua, il Trollspråk, ci si aspetta quel passo decisivo nel creare in tutto e per tutto un proprio stile e modo di porsi, anche se come si legge sulla loro stessa biografia: "Tutto è iniziato tra fiumi di birra e Finntroll...". Ecco, diciamo che i figli iperattivi dei Finntroll dipendono ancora troppo dai propri eroi.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Dai tedeschi Abythic un lavoro per gli amanti dell'old school Death finnico
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Witch Vomit: una band che unisce benissimo US e Swedish Death della vecchia scuola
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Riesce a destare un discreto interesse il debut album dei greci Plague
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Continua il processo evolutivo dei francesi Necrowretch
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Horned Almighty, in cerca di un pubblico più vasto
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Se vi piacciono i Macabre, non potete perdervi i canadesi Tales of the Tomb
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un EP tutto sommato soddisfacente per i tech-death metallers canadesi Moosifix
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Myrholt, un disco dispersivo che avrebbe potuto dare molto di piú.
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Myrholt, le uscite che non servono..
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il quarto capitolo delle raccolte dei Mesmerize
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
The Fallen: Un metal vecchio stampo purtroppo poco convincente
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla