A+ A A-
 

Album strumentale per Simone Terigi Album strumentale per Simone Terigi Hot

Album strumentale per Simone Terigi

recensioni

titolo
Rock meditations
etichetta
autoprodotto
Anno

 

Tracklist:

 

1. Sea notes

2. The bells of awekening

3. Lardee

4. Astral memories

5. The heart’s home

6. Into the future

7. Destiny

 

 

Line up:

 

Simone Terigi – Chitarre, mandolino, ecc.

Nicola Paoli - Violoncello

Davide Zalaffi – Percussioni

opinioni autore

 
Album strumentale per Simone Terigi 2012-07-01 08:44:57 Ninni Cangiano
voto 
 
2.5
Opinione inserita da Ninni Cangiano    01 Luglio, 2012
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Simone Terigi è il chitarrista degli hard-rockers liguri Lucid Dream e, dopo l’uscita del debut album “Visions from cosmos 11” della sua band, ha deciso di sfornare anche un album solista completamente strumentale intitolato “Rock meditations”, con una delle copertine peggiori che mi sia capitato di trovare ultimamente. Ma fortunatamente non è dalla “confezione esterna” che bisogna giudicare un lavoro; certamente ascoltare un album interamente strumentale non è semplice, se poi aggiungiamo che in questi 7 pezzi di metal non c’è praticamente niente, allora potrete ben capire quanto sia stato difficoltoso per il sottoscritto approcciarsi a questa recensione. Se dovessi limitarmi ai soli gusti personali, mi dispiace per il talentuoso Simone, ma il voto sarebbe pari ad una solenne stroncatura: non trovo infatti molto chiara la “struttura” dei singoli brani che mi sono sembrati prossimi ad una fusione di esercizi chitarristici; non trovo mordente alcuno o energia nell’ascoltare i vari pezzi che, tra l’altro, fatta eccezione per le composizioni pari, “The bells of awekening” (siamo sicuri che sia “awEkening” e non “awAkening”?), “Astral memories” ed “Into the future”, hanno durate a dir poco esagerate con il forte rischio di annoiare. A voler svolgere più correttamente il compito del recensore, al di là dei gusti personali, bisogna anche guardare altri aspetti ed ecco che il giudizio finale sale di qualche gradino; ad esempio, non si può trascurare il talento nel suonare i vari strumenti di Simone Terigi, un chitarrista molto fantasioso ed indubbiamente con un bagaglio tecnico alle spalle non indifferente. Se non ci si aspettasse un disco metal, ecco che l’approccio ai singoli brani sarebbe diverso e porterebbe anche a gustarsi maggiormente tutto quanto. Il buon Simone nella breve bio di presentazione dice “Chiudete i vostri occhi, rilassatevi e buon ascolto”; effettivamente non ha torto, dato che queste 7 composizioni vanno affrontate in questa maniera rilassata, magari a basso volume… le trovo addirittura ideali come sottofondo per un massaggio rilassante o semplicemente per gustarsi la natura di fronte a qualche panorama eccezionale dei tanti che la nostra meravigliosa Italia sa regalare. Come evidente, questo “Rock meditations” non è indirizzato al pubblico metal, a chi cerca violenza sonora o energia nella musica, ma ad una ristretta cerchia di persone che possono apprezzare la musica strumentale, quasi vicina a certo ambient. Per quanto mi concerne, non riesco ad essere più generoso con il giudizio, in fin dei conti ho ancora rispetto per i miei gusti musicali!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Indie Place: Un EP per chi ha amato il Classic/Hard Rock degli anni '80
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Freddo, negativo, ma comunque affascinante il secondo album dei francesi Vous Autres
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Uada si spostano su lidi più melodici dando vita ad un album a dir poco sorprendente
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Raven: il corvo è tornato!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Con "Unconquered" i Kataklysm arrivano a pubblicare il loro quattordicesimo album
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Noumena portano a termine il loro album più introverso e completo
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Il nuovo lavoro di Winterblade dalle tinte Dark e Black.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Kalahari: Un buon mini concept tra mitologia e realtà
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un secondo album che sa il fatto suo quello dei russi Drops Of Heart
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sin Circus: metal moderno e voce femminile sono gli ingredienti di questo piacevole disco
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cobra Spell: un EP per scaldare i motori dell'heavy metal!
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla