A+ A A-
 

POCA ORIGINALITA' DEGLI I WILL KILL YOU POCA ORIGINALITA' DEGLI I WILL KILL YOU Hot

POCA ORIGINALITA' DEGLI I WILL KILL YOU

recensioni

titolo
"Extrema Putrefactio"
etichetta
Inverse Records
Anno

Line Up:

Daniele: voce

L.M: chitarra, piano

Alex: basso

Alessandro: batteria

 

Tracklist:

1. Fragmented Abnegations

2. Preliminary Autopsy Report

3. Ante Mortem

4. Apologies Of A Vain Mind

5. Extrema Putrefactio

6. Agony

7. Casket Garden

8. Die

9. Everything Was Full Of Blood

10. Nwolc

opinioni autore

 
POCA ORIGINALITA' DEGLI I WILL KILL YOU 2014-08-13 13:43:05 Michele Alluigi
voto 
 
2.0
Opinione inserita da Michele Alluigi    13 Agosto, 2014
Ultimo aggiornamento: 13 Agosto, 2014
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Se il nome è già di per sè scontato, anche il contenuto di questo disco non brilla certo per originalità. Gli I Will Kill You vogliono giocare su due tavoli, senza sapersi muovere troppo bene su uno, il loro sound a metà fra death e black metal, infatti, non convince molto fin dalle prime note di questo disco: la opener, dopo un'intro costituita da una messa (cosa peraltro ormai rindondante nel metal), non offre nulla di più e niente di meno di quanto facevano i Cradle of Filth degli anni d'oro, vale a dire quelli di album come "Bitter Suites to Succubi" o "Midian", tanto che la voce di Daniele si muove sullo stesso screaming tanto amato da Dani Filth.
Quanto alla matrice death, su cui indiscutibili sono le doti tecniche della band, siamo su un pedissequo seguire gruppi di stampo polacco come Vader e soprattutto gli Hate, con l'utilizzo della batteria mitragliante e di riff su accordature ribassate ricche di dirt picking. La poca originalità compositiva comunque è compensata da un'ottima produzione in studio, che rende questo lavoro interessante almeno per quanto riguarda l'aspetto della post produzione. Le doti tecniche gli I Will Kill You le hanno senza dubbio, ma farebbero meglio a discostarsi dalle loro influenze principali, per aggiungere alle loro canzoni qualcosa di più creativo.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Deathrite, ma cosa diamine vi è successo?
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Con "Æthra" i francesi Gorod vanno per l'ennesima volta a segno
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Talento si ma personalità da migliorare per i Plainride
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un live album infuocato per power/heavy metallers Reverence
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un debutto discreto per i Bölthorn, anche se ancora troppo derivativo
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Per i francesi Geostygma un debut EP di tutto rispetto
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Big Bad Wolf e l'amore per i Motörhead
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Forlorn Seas esordiscono con un buon disco tra post prog e inserti atmosferici
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Punk Rock fin troppo scontato per i Daggerplay
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Demonik pagano la voglia di strafare
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Thrash metal melodico e moderno che diventa stucchevole. Non ci siamo cari Enterfire
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla