A+ A A-
 

Sventola sempre più in alto la bandiera dei trevigiani Burning Black Sventola sempre più in alto la bandiera dei trevigiani Burning Black Hot

Sventola sempre più in alto la bandiera dei trevigiani Burning Black

recensioni

titolo
Remission of sin
etichetta
Limb Music
Anno

 

  •   01. Do Lung Bridge / 1:29
  •   02. Mercenary Of War / 5:43
  •   03. Remission Of Sin / 4:36
  •   04. Flag Of Rock / 4:11
  •   05. Crucified Heart / 4:41
  •   06. Spaceman’s Theory (Instrumental) / 2:52
  •   07. Visionary In A Primitive Future / 6:44
  •   08. Love Me / 4:20
  •   09. Soulless Stone / 4:02
  •   10. Far Away / 4:59
  •   11. True Metal Jacket / 5:25


Band:
Dan (Vocals)
Eric (Guitar)
Chris (Guitar)
Simmi (Bass)
Luke (Drums)

opinioni autore

 
Sventola sempre più in alto la bandiera dei trevigiani Burning Black 2014-10-10 06:29:20 Celestial Dream
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Celestial Dream    10 Ottobre, 2014
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Arriva il terzo disco dei veneti Burning Black reduci dal buonissimo "MechanicHell" targato 2009. Il nuovo album prende il nome di "Remission of sin" ed è un lavoro di grande impatto, con songs potenti ed aggressive, spesso mid tempo, ma allo stesso tempo molto melodiche che si stampano in testa già dai primissimi ascolti.

La proposta della band tricolore è un power metal potente che spesso sconfina su territori heavy in stile più tedesco che italiano. E "Remission of sin" è un album davvero solido che si sviluppa su 10 brani, più intro, di notevole impatto. Il sound è ben curato e potente, la band dimostra di aver fatto un passo in avanti anche rispetto il già buon predecessore e si mettono le cose in chiaro ben presto con "Mercenary of war", la title track ed il mid tempo "Flag of rock" tra Edguy (quelli più ruvidi), Brainstorm e Accept. "Crucified heart" è una vera mazzata power/heavy in stile White Skull di Tales from the North, con riff stoppati e accelerazioni, un vero e proprio inno metallico nonchè la mia song preferita del disco. I ritmi si alzano con "Far away" e "Love" brani che ben si destreggiano tra riff di chitarra e bei refrain d'impatto immediato e alcuni richiami al hard rock. Chiude nel miglior modo il disco "True metal jacket", song d'impatto con un chorus ruffiano! Infine ci tengo a sottolineare la buona prova di tutta la band, in particolare del singer Dan con la sua voce sporca, tagliente e molto personale, ed una copertina che mi ricorda tantissimo "Indomable" dei grandi Tierra Santa.

Alla band trevigiana non manca certo la carica come dimostrano i brani presenti in questo nuovo lavoro. Il loro è un ritorno col botto; con "Remission of sin" sventola sempre più in alto the flag of rock, la bandiera dei Burning Black.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Il debut album dei Proscription si candida ad essere la maggior sorpresa estrema del 2020
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Persino Umberto Eco trova un piccolo spazio nel terzo macigno degli Ossuary Anex
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dalla Scozia il brutale assalto degli Scordatura
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Diamond In The Rough - pop rock che ci riporta agli Eighties
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Trishula: un come back davvero notevole per gli amanti dell'Aor!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Buona questa nuova prova dei Morta Skuld
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Il nuovo lavoro di Winterblade dalle tinte Dark e Black.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Kalahari: Un buon mini concept tra mitologia e realtà
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un secondo album che sa il fatto suo quello dei russi Drops Of Heart
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sin Circus: metal moderno e voce femminile sono gli ingredienti di questo piacevole disco
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cobra Spell: un EP per scaldare i motori dell'heavy metal!
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla