A+ A A-
 

FRA TRADIZIONE ED INNOVAZIONE CON I WALKING DEAD SUICIDE FRA TRADIZIONE ED INNOVAZIONE CON I WALKING DEAD SUICIDE Hot

FRA TRADIZIONE ED INNOVAZIONE CON I WALKING DEAD SUICIDE

recensioni

titolo
"Rise Of Resistance"
etichetta
Inverse Records
Anno

Line Up:

MV: Voce

Pj: batteria

MH: chitarre e basso

 

Tracklist:

1. Sekhmet (The Powerful One) 

2. Broken 

3. Resistance 

4. Final Season 

5. Sea of the Drowned 

6. World After 

7. In My Funeral

opinioni autore

 
FRA TRADIZIONE ED INNOVAZIONE CON I WALKING DEAD SUICIDE 2014-11-20 09:02:14 Michele Alluigi
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Michele Alluigi    20 Novembre, 2014
Ultimo aggiornamento: 21 Novembre, 2014
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

I Walking Dead Suicide sono una band death metal finlandese originaria di Helsinki, viene dunque logico pensare che sia nella tradizione del metal estremo degli anni novanta la loro radice principale ed è proprio con questa deduzione che si fa centro. Le tracce di "Rise Of Resistance" infatti sono il nostro piede di porco per andare a scoperchiare una tomba ormai dimenticata che, una volta divelto il coperchio della bara, sparge subito nell'aria l'olezzo del death metal più tombale e truculento. Le tonalità di basso e chitarre sono ribassate di tue toni, ottimo espediente per dare ai pezzi un'aura letteralmente tombale e truculenta e la voce di MV va a muoversi su un growl gutturale e cavernoso che ricorda molto lo stile di George Fisher dei Cannibal Corpse; insomma, i requisiti per rendere questo album appetibile ai fans più oltranzisti ci sono tutti. E' il songwriting però a rivelarsi l'asso nella manica del gruppo: pur essendo influenzato da grandi nomi quali Entombed, Grave e Dismember, i Walking Dead Suicide propongono un lavoro dall'elevato livello tecnico e dalla composizione decisamente fresca ed originale, la quale mischia parti serrate e tritaossa tipiche del thrash death a passaggi più lenti e cadenzati dal tocco doom oriented creando sempre spunti originali ed accattivanti. Se siete alla ricerca di un album che possa arricchire la vostra collezione di death metal che cui un ponte tra il vecchio ed il nuovo fiondatevi subito sui Walking Dead Suicide ed il loro "Rise of resistance"!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Gli Psychomancer hanno forse un po' troppo "allungato il brodo"
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dagli States i Sentient Horror mostrano il loro amore verso lo Swedish Death Metal
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tornano dopo 12 anni i veterani del Death Metal teutonico: nono album per i Fleshcrawl
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ennesima prova strepitosa per i Cattle Decapitation
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Vastator, only for die-hard fans
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Per gli australiani Alchemy un debut EP che lascia ottime speranze per il futuro
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Metal sinfonico neoclassico in questo primo album dei messicani Yeos.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ep di quattro brani dediciti ad un heavy metal grezzo ed old school per gli Olymp
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Seppur breve, convince l'EP dei californiani Larvae
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i britannici Itheist un debutto (col nuovo nome) senza infamia e senza lode
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debutto per la tastierista dei Cradle of Filth: Martyr di Lindsay Schoolcraft!
Valutazione Autore
 
2.8 (2)
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla