A+ A A-
 

Una perla di power metal per gli Astralion Una perla di power metal per gli Astralion Hot

Una perla di power metal per gli Astralion

recensioni

gruppo
titolo
"Astralion"
etichetta
Limb Music
Anno

 

TRACKLIST:

1.      Mysterious and Victorious

2.      The Oracle

3.      At The Edge Of The World

4.      When Death Comes Knocking

5.      We All Made Metal

6.      Black Sails

7.      To Isolde

8.      Computerized Love

9.      Mary (Bloody)

10.  Five Fallen Angels

11.  Last Man On Deck

 

 

LINE UP:

Ian E. Highhill - Vocals

Hank J. Newman - Guitars

Thomas Henry - Keyboards

Dr. K. Lundell - Bass & Vocals

Arnold Hackman – Drums

opinioni autore

 
Una perla di power metal per gli Astralion 2014-11-21 11:28:41 Ninni Cangiano
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Ninni Cangiano    21 Novembre, 2014
Ultimo aggiornamento: 21 Novembre, 2014
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Gli Astralion sono una promettentissima power metal band proveniente dalla Finlandia che arriva al debut album omonimo grazie alla sempre attenta label tedesca Limb Music. “Astralion”, dotato di una copertina non proprio eccezionale o che quanto meno non ha molto a che fare con il power metal, è composto da 11 pezzi tutti molto orecchiabili e coinvolgenti, tanto che, se questo disco fosse uscito 15 anni fa circa nell’epoca d’oro di questo genere musicale, avrebbe sicuramente avuto maggiore risalto. Siamo nel 2014 e purtroppo il power metal non è più così diffuso ed è difficile emergere in un genere che, per i non appassionati, ha già detto tutto o quasi; in un periodo del genere sarà arduo per gli Astralion vedere riconosciute le loro indubbie qualità e l’indiscutibile pregio del loro debut album omonimo. Durante gli ascolti, una dopo l’altra scorrono via godibilmente le varie canzoni, tra cui spiccano la lunga suite finale “Last man on deck” (oltre 13 minuti di ottima musica!), le velocissime “Mysterious and victorius”, “When death comes knocking” e “Computerized love”, la ritmata “At the edge of the world” (molto vicina allo stile dei primi Sonata Arctica), la dolce ballad “To Isolde” e via discorrendo, senza avere un momento di calo a livello qualitativo o filler di alcun genere. “Astralion” è un album che conquista nella sua interezza e convince sin dal primo momento. Se siete fans del power metal di matrice scandinava, il debut omonimo degli Astralion è per voi un Must, un disco che non può mancare nella collezione di ognuno di voi e molto probabilmente una delle migliori uscite dell’anno nell’ambito del più classico power metal. Chapeau!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Se siete alla ricerca di un buon classic hard rock i Babylon A.D. fanno per voi!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Thrash Anthems II: il nuovo spettacolare lavoro dei titani Destruction
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un best of per l'ultima decade dei Primal Fear
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Melodic hard rock esemplare con gli Shakra
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Vice: un ritorno trascurabile in un panorama fin troppo battuto al momento
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
“Un po’ al di sotto delle aspettative questo primo album dei Beast in Black”.
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Mind Enemies: esordio tra power e prog metal
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Act Of Sin: una band di titani che vi prenderà a calci con il loro sound particolare
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nervcast: thrash decisamente interessante dal Canada
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Bulletback sono l'ennesima prova della miopia del music business!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Arya: il prog italiano visto da un'altra prospettiva
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tra Progressive Deathcore e Mathcore la proposta degli americani Dark Waters End
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla