A+ A A-
 

Oltre 50 minuti di buon Power Metal Oltre 50 minuti di buon Power Metal Hot

Oltre 50 minuti di buon Power Metal

recensioni

gruppo
titolo
Legends
etichetta
Limb Music
Anno

 

Tracklist:

 

01. Of Legends... 1:29

02. Burning Skies 5:34

03. Land Of Broken Dreams 6:29

04. Dragonslayer 5:19

05. Wings Of The Night 5:01

06. Vaults Of Heaven 4:55

07. The Longest Night 8:30

08. Hero's Return 4:05

09. The Ride 4:32

10. Alcador 6:27

 

opinioni autore

 
Oltre 50 minuti di buon Power Metal 2012-07-23 22:31:38 Federico Orano
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Federico Orano    23 Luglio, 2012
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

La storica label tedesca Limb Music difficilmente sbaglia un colpo. E' vero, solitamente le uscite di questa etichetta non brillano di originalità ma negli anni tante nuove leve del power metal hanno visto la luce grazie a loro (non dimentichiamo gli stessi Rhapsody). In questo 2012 dopo gli interessanti Last Kingdom tocca agli Austriaci Dragony, band che con questo Legends arriva all'esordio discografico. La proposta del sestetto austriaco segue lo stile power-heavy sinfonico tedesco con un tocco di epicità che non guasta mai, un mix tra Edguy, Rhapsody, Galloglass e Crystallion, quest'ultimi conosciuti probabilmente solo dai più seguaci fans del genere.

Le nove tracce (più intro) contenute in questo “Legends”, ci presentano una band interessante, capace di comporre canzoni decisamente valide, alternando intelligentemente momenti rapidi ad altri più rallentati ed epici. Insomma i Dragony han studiato bene il manuale del buon Power Metal Sinfonico e i frutti si vedono. Tralasciando la solita e alquanto anonima intro, sono le prime due tracce a colpire: “Burning skies” e “Land of broken dreams” sono un ottimo biglietto da visita per la band e puntano su ottime aperture melodiche e dei chorus vincenti. La voce di Siegfried Samer non è delle migliori in circolazione ma si lascia ascoltare. Non vi sono dubbi che i singers di casa nostra abbiano una marcia in più rispetto a quelli che girano in terra tedesca. Ma il disco prosegue con la banale ma alquanto ruffiana “Dragonslayer” e la bellissima “The longest night” (che ritornello!!!) fino alla fine, senza cali per oltre 50 minuti di buona musica.

Una produzione ben fatta (anche questo un classico per le uscite targate Limb), e un artwork splendido, sono sicuramente punti aggiunti al risultato finale. Se i Dragony potessero solo trovare una DeLorean, che come in “Ritorno al futuro” riuscisse a trasportarli indietro di 15 anni, con un album ricco di pezzi validi come “Legends” farebbero un successone. Peccato che questo difficilmente accadrà e nel 2012 un disco cosi fa fatica a penetrare in profondità nel cuore di noi fans storici del genere. Magari in futuro, osando un po' di più...

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Al terzo album è arrivato il momento del salto per i Sadistik Forest?
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il debut album dei Kinetik
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Terzo album per i deathsters emiliani Valgrind
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Un discreto debutto per i blacksters romani Ulfhednar
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Infrared devono prestare maggiore attenzione all'efficacia dei loro brani.
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
North Hammer: Full-lenght di debutto per i canadesi dal cuore nord-europeo
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla