A+ A A-
 

Piccolo assaggio dai power metallers greci Secret Illusion Piccolo assaggio dai power metallers greci Secret Illusion Hot

Piccolo assaggio dai power metallers greci Secret Illusion

recensioni

titolo
Turn back time
etichetta
autoprodotto
Anno

 

Tracklist:

 

  1. Turn Back Time

  2. Silent Voices (Piano Version)

 

opinioni autore

 
Piccolo assaggio dai power metallers greci Secret Illusion 2012-07-29 10:07:07 Federico Orano
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Federico Orano    29 Luglio, 2012
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Come già scritto in occasione della recensione di “Few against many”', ultimo disco targato Firewind, la scena metal in Grecia è cresciuta a dismisura negli ultimi anni, soprattutto per quanto riguarda il power metal. Insieme ad Innerwish ed Emerald Sun, l'altra band che si è fatta notare maggiormente sono i Secret Illusion. Seguo questa band sin dall'inizio, dal loro primo e promettente demo. Reduci da un buonissimo debut album (Illusion) pubblicato lo scorso anno tramite Rising Records, si ripresentano ora, a circa 12 mesi di distanza con un mini Ep di due tracce scaricabile gratuitamente (così anche per il loro debutto che, ripeto, merita) dal loro sito internet.

Un assaggio di soli due brani, un regalo ai propri fans in attesa del prossimo disco, e per presentare il nuovo singer Dimitris Giannakopoulos entrato nella band poco dopo la pubblicazione del debutto. Si parte con la title track, un up tempo che non si discosta molto da quello già ascoltato in Illusion. Filippos Papakyriakou chitarrista e songwriter della band ellenica è un gran seguace di Timo Tolkki e degli Stratovarius e questo fatto è sempre ben riconoscibile nelle sue songs, che ereditano lo stile di album come Visions e Destiny. Una songs veloce, con la tastiera messa maggiormente in primo piano rispetto al passato ma sempre con delle belle melodie, un bellissimo ritornello e un classico solo chitarra-tastiera. Il secondo brano non è altro che la versione acustica di Silent Voices, ottimo pezzo d'apertura del loro primo disco, e questa questa nuova veste a mò di ballata, viene promossa a pieni voti. Ad impreziosire la canzone, troviamo la partecipazione della cantante Iliana Tsakiraki dei Meden Agan, band greca a me sconosciuta.

Il nuovo full lenght verrà registrato dopo l'estate, ma questo Ep pone dei buoni presupposti sulla qualità del prossimo disco targato Secret Illusion.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Non all'altezza del predecessore, ma l'adrenalina non manca nel nuovo Battle Beast
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Suzi Quatro: la signora del Rock è tornata!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un live album quello dei Quiet Riot capace di trasmettere energia a dosi massicce
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Wretch tirano dritto per la propria strada fatta di heavy classico e us power.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
The Treatment - rock'n'roll purissimo!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Poca originalità nella musica dei SEITA.
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Quello degli Our Dying World è un EP giovane e "fresco".
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Non Est Deus - There is no God
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Troppa carne al fuoco in un lavoro ancora acerbo per i Brutal Cancan
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debutto con i fiocchi per i canadesi Backstabber
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il primo lavoro dei tedeschi Invictus
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un debutto cazzuto per i veneti Kamion
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla