A+ A A-
 

L'Italia si conferma fucina del prog-metal melodico L'Italia si conferma fucina del prog-metal melodico Hot

L'Italia si conferma fucina del prog-metal melodico

recensioni

titolo
Closer To Daylight
etichetta
Galileo Records
Anno

Tracklist:

01. Checkmate

02. River’s Edge

03. If

04. the Shelter

05. Pillars Of Sand

06. October 1917

07. Behind The Curtain

08. Aftermath

 

Lineup:

Fabio Manda – vocals

Antonio Vittozzi – guitars

Luca Di Gennaro – keyboards/programming

Claudio Casaburi – bass

Antonio Mocerino – drums/percussions

 

Durata: 63’02

opinioni autore

 
L'Italia si conferma fucina del prog-metal melodico 2012-07-30 20:33:22 Raffaele Acampa
voto 
 
5.0
Opinione inserita da Raffaele Acampa    30 Luglio, 2012
Ultimo aggiornamento: 30 Luglio, 2012
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Ultimamente la Galileo Records sta sfornando un bel pò di band di un certo spessore e, vedere che tra queste ci sono anche act italiani, conferma che il nostro sottobosco metal è quanto mai vivo e gode di ottima salute. I Soul Secret sono il risultato di tutto quanto è stato fatto fino ad oggi nel prog metal: passaggi strumentali di stampo Dream Theater, divagazioni rock stile Kansas, voci che si muovono su sonorità care agli Elegy, e quel gusto europeo del prog anni ’90 che ha contraddistinto band come Ivanhoe e Mystere De Notre Dame. C’è comunque da dire che la line-up è formata da ottimi musicisti con una preparazione tecnica ed una verve compositiva di tutto rispetto. Pur non proponendo nulla di innovativo, Closer To Daylight possiede una forte personalità che amalgama momenti diversi con gusto e sapiente perizia.
I migliori momenti dell’album li ritroviamo in The Shelter e Pillars Of Sand, i cui passaggi strumentali sapranno attirare l’attenzione anche degli ascoltatori più esigenti.
Come molte storie nel mondo della musica metal, anche quella dei Soul Secret è abbastanza travagliata, ma il risultato raggiunto è la dimostrazione di come l’impegno, la passione e il sacrificio, siano componenti fondamentali per il successo di una band. Promossi a pieni voti!!!

Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Rituals: dall'Australia una band che sembra uscire dalla Svezia dei primi anni '90
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ritorno dei Darkness non delude i fedelissimi del Thrash
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dal nulla arrivano gli sconosciuti (in senso letterale) The Heretics Fork
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Secondo album per i deathsters polacchi Symbolical
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ritorno di Holter orfano di Jorn con un discreto lavoro di metal melodico e sinfonico
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sound of the Raging Steppe: dalla Cina con furore!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

I Gathering Darkness celebrano i vent'anni di carriera con "The Inexorable End"
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Estremamente influenzato dalla corrente "core" il Progressive Death dei Technical Damage
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debuttano con un breve (ma comunque interessante) EP i canadesi Dethgod
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dalla terra del Death tecnico arriva una nuova interessante scoperta: i Samskaras
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Non entusiasmante il debut dei Serpents Kiss
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Thrash vecchia scuola con i Raging Rob
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla