A+ A A-
 

dopo trent'anni... i Trauma! dopo trent'anni... i Trauma! Hot

dopo trent'anni... i Trauma!

recensioni

gruppo
titolo
Rapture and wrath
etichetta
Pure Steel Records
Anno

vocals - Donny Hillier

guitars - Kurt Fry

drums - Kris Gustofson

bass - Steve Robello


1 Heart Of Stone    
2 When I Die    
3 The Long Way Home    
4 Pain    
5 The Walking Dead    
6 Kingdom Come    
7 Egypt    
8 Under The Lights    
9 Don't Tread On Me    
10 Too Late

opinioni autore

 
dopo trent'anni... i Trauma! 2015-03-02 08:27:51 Federico Orano
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Federico Orano    02 Marzo, 2015
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

I metallers Trauma tornano o meglio resuscitano dopo 30 anni, un pò come è di moda adesso, dal lontano 1984 quando avevano pubblicato il loro unico disco in carriera "Scratch and scream". Ripresentarsi dopo così tanto tempo non è mai semplice ma la band statiunitense dimostra di non essersi dimenticata del tutto come si prendono in mano gli strumenti.

Tra heavy, classic metal e NWOBHM, l'ascolto di questo "Rapture and wrath" ci riporta indietro agli anni ottanta, non solo per la produzione (deficitaria per i tempi attuali), ma anche per lo stile dei brani proposti. Insomma i Truma sono dei metallers vecchia scuola che tengono ancora viva la fiamma dell'heavy metal. Donny Hillier alla voce fa un buon lavoro e i brani tra alti e bassi si aggirano tutti attorno ad una sufficienza come dimostra il voto finale. Tra le songs più riuscite sicuramente sono da citare "When i die", bell'esempio di classic metal vecchia scuola, "The long way home" positiva tra arpeggi e cambi di ritmo e la maideniana "Kingdom come".

Mi sento di consigliare "Rapture and wrath" ai veri incalliti sostenitori del classic metal e a chi è rimasto così legato agli anni 80 che al solo sentire una produzione moderna o qualche innovazione nel sound gli viene un'orticaria.

Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Aor purissimo per un tuffo negli anni 70 con Billy Sherwood
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dopo quasi due decadi, con un breve EP tornano i padri del NY Hardcore: i Cro-Mags
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i baschi Hex un Doom/Death con poche accelerazioni ma dall'impatto decisamente buono
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dai tedesco-olandesi Burial Remains un buon disco per i fans della vecchia scuola svedese
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
i Diviner possono ancora migliorare
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

A distanza di tredici anni tornano i thrashers americani Motive
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Seconda fatica per i lussemburghesi Feradur: un signor melodic death!
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Panthematic, un calderone di inflenze ma un lavoro immaturo.
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Ragnhild propongono un insolito Viking Metal made in India
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debuttano feroci come bestie i canadesi Concrete Funeral
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Imago Imperii, una promettente band italiana
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla