A+ A A-
 

MALVAGITA' E TECNICA NELLA MUSICA DEGLI AD NAUSEAM MALVAGITA' E TECNICA NELLA MUSICA DEGLI AD NAUSEAM Hot

MALVAGITA' E TECNICA NELLA MUSICA DEGLI AD NAUSEAM

recensioni

titolo
"Nihil Quam Vacuitas Ordinatum Est"
etichetta
Lavadome Productions
Anno

Line Up:

 

Andrea P.: chitarra e voce

Matteo G. : chitarra e voce

Andrea S. : batteria

Matteo B. : basso

 

Tracklist:

 

1. My Buried Dream

2. Key to Timeless Laws

3. La Maison Diev 

4. Into the Void Eye

5. Terror Haze

6. Lost in the Antiverse

7. The Black Veil of Original Flaw

8. Superimposing Mere Will and Sheer Need

opinioni autore

 
MALVAGITA' E TECNICA NELLA MUSICA DEGLI AD NAUSEAM 2015-05-18 15:00:48 Michele Alluigi
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Michele Alluigi    18 Mag, 2015
Ultimo aggiornamento: 18 Mag, 2015
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Gli Ad Nauseam sono una band Technical Death Metal originaria di Schio, vicino a Vicenza, e ciò che colpisce immediatamente del loro full lenght d'esordio "Nihil Quam Vacuitas Ordinatum Est" è il loro altissimo livello tecnico. Fra le loro influenze principali possiamo tranquillamente annoverare i veri e propri mostri della tecnica del metal estremo, che dai nomi più canonici come Death e Morbid Angel arrivano fino a realtà più moderne come Necrophagist, Immolation, Origin, Nile, Gorguts e Pestilence, a cui si può aggiungere poi la vena sperimentale di Deathspell Omega e Voivod a completare il quadro. Sonorità oscure e volutamente dissonanti a tratti, ritmiche serratissime fatte di blast beat mitraglianti ed una voce in growl esasperato sono gli ingredienti principali di un mix che non perde mai un bpm di velocità dalla prima all'ultima traccia della tracklist: ogni riff di chitarra viaggia oltre il muro del suono, creando delle parti soffocanti e schizofreniche, sempre seguite da un basso preciso e potente sia nelle ritmiche standard che nelle numerosissime armonizzazioni. Grazie a questi espedienti compositivi, ogni canzone esce impregnata di una malvagità che solo poche band riescono a creare, con il loro metal estremo ed elevatamente "complicato" gli ad Nauseam riescono a fare in modo che il loro album ci spalanchi le porte dell'Inferno davanti agli occhi e che ci spingano fra le fiamme. Rovescio dell'album di un disco di tale genere è il suo essere decisamente elitario, solo chi è dentro ai meandri del death metal tecnico potrà apprezzare pienamente questo disco, per chi invece non è troppo abituato a queste sonorità questo disco risulterà solo uno sfoggio di tecnica fine a se stesso. Unica nota dolente è la post produzione, a mio giudizio troppo secca e molle, la quale "smorza" troppo la potenza delle ritmiche di queste otto canzoni. Attendiamo comunque fiduciosi gli Ad Nauseam per un successivo viaggio nell'Oltretomba all'insegna del loro Death Metal.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Aor purissimo per un tuffo negli anni 70 con Billy Sherwood
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dopo quasi due decadi, con un breve EP tornano i padri del NY Hardcore: i Cro-Mags
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i baschi Hex un Doom/Death con poche accelerazioni ma dall'impatto decisamente buono
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dai tedesco-olandesi Burial Remains un buon disco per i fans della vecchia scuola svedese
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
i Diviner possono ancora migliorare
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

A distanza di tredici anni tornano i thrashers americani Motive
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Seconda fatica per i lussemburghesi Feradur: un signor melodic death!
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Panthematic, un calderone di inflenze ma un lavoro immaturo.
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Ragnhild propongono un insolito Viking Metal made in India
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debuttano feroci come bestie i canadesi Concrete Funeral
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Imago Imperii, una promettente band italiana
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla