A+ A A-
 

IN UTERO CANNIBALISM: AVANTI TUTTA IN UTERO CANNIBALISM: AVANTI TUTTA Hot

IN UTERO CANNIBALISM: AVANTI TUTTA

recensioni

titolo
"Butchered While Others Obey"
etichetta
Sleaszy Rider Records
Anno

Line Up:

 

Alex: batteria

Kostas: chitrra

Miltos: chitarra

Bill: voce

Stefanos: basso

 

Tracklist:

 

1. Silent Abuse

2. Dawn Of Devotees

3. Exile

4. For Those Who Defy

5. Butcher While Others Obey

6. Vile Blessing

7. Prevail

8. Born To Degenerate

9. Exorcised

10. In Cold Despair

11. Solitude Eternal

12. Mutants

13. Static Empire

opinioni autore

 
IN UTERO CANNIBALISM: AVANTI TUTTA 2015-06-08 10:32:08 Michele Alluigi
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Michele Alluigi    08 Giugno, 2015
Ultimo aggiornamento: 08 Giugno, 2015
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

A due anni di distanza ritroviamo i brutal metallers ellenici In Utero Cannibalism, i quali ebbero già modo di farsi conoscere attraverso il loro ep di debutto e l'album precedente. Anche per quanto riguarda "Butcher While Others Obey", le coordinate della band greca restano pressoché le stesse: vale a dire i grandi nomi dell'extreme metal come Cannibal Corpse, Napalm Death, Carcass e Deicide, a cui non manca però una vena di crust grind che riporta alla mente anche i nostrani Cripple Bastard. A risultare subito evidente, rispetto alle precedenti pubblicazioni, è la notevole crescita artistica compiuta dal gruppo, i brani infatti risultano meno caotici e più studiati, maggiormente precisi e variegati sia sul fronte tecnico che su quello compositivo. Il riffing delle chitarre è decisamente più efficace e di impatto, le parti infatti alternano sia sequenze serrate ed alcaline, sia parti ad accordi distesi atte a conferire quell'atmosfera sulfurea tipica del death metal scandinavo dei primi anni 90', quell'olezzo di bara scoperchiata che ci catapulta immediatamente fra le lapidi di un cimitero abbandonato per intenderci. Anche sul piano della post produzione in studio gli In Utero Cannibalism sono notevolmente migliorati: i suoni in generale sono nettamente più definiti e limpidi, facendo perdere le tracce di quei pastoni sonori che si riscontravano nei vecchi lavori; in primo piano ci sono la batteria, precisissima e chirurgica e la voce, dove al growl si accosta anche il pulito in un esperimento perfettamente riuscito ("Prevail") che evolve il sogwriting della band rendendolo ancora più fresco ed originale. Trattandosi di brutal, chiaramente 13 tracce sono decisamente troppe per chi non è abituato a tali sonorità, ma per i seguaci del genere questo disco va assolutamente tenuto presente.

Trovi utile questa opinione? 
01
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Settimo album e debutto sulla nuova label per i Revolting
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
A dir poco bestiali gli Azarath nel loro settimo album
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Scour di Phil Anselmo ed il loro solito quarto d'ora di barbarica violenza
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nuovo album all'ennesimo reboot per i norvegesi Cadaver
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Wreck-Defy, ancora thrash di ottima qualità
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ignitor, heavy metal old-school dal Texas
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Debut album un po' troppo monotono per la one man band King ov Wyrms
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Calarook: Una nuova ciurma di pirati che però ha voluto strafare
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Con buone idee ma ancora troppo acerbi i canadesi Ysgaroth
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Interessante, seppur estremamente breve, il debut EP dei Deathroll
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Power, di nome e di fatto
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
A tanti anni dal debutto, arriva il secondo album dei finlandesi Final Dawn
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla