A+ A A-
 

Dragony, che gemma di happy metal! Dragony, che gemma di happy metal! Hot

Dragony, che gemma di happy metal!

recensioni

gruppo
titolo
“Shadowplay”
etichetta
Limb Music
Anno

 

TRACKLIST:

01. Wolves of the north

02. Shadowrunners

03. Kiln of the first flame

04. The maiden's cliff

05. Warlock

06. Babylon

07. Dr. agony

08. At daggers drawn

09. Unicorn union

10. The silent sun (feat. Zak Stevens)

 

Bonus Track:

11. True survivor

 

 

LINE-UP:

Simon Saito - Guitar

Herbert Glos - Bass

Manuel Hartleb - Keyboards

Frederic Brünner - Drums

Siegfried "The Dragonslayer” Samer - Vocals

Andreas Poppernitsch - Guitar

opinioni autore

 
Dragony, che gemma di happy metal! 2015-09-26 10:39:20 Ninni Cangiano
voto 
 
4.5
Opinione inserita da Ninni Cangiano    26 Settembre, 2015
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Prendete il sound dei Freedom Call, aggiungeteci un pizzico di symphonic e pomposità orchestrale dei Rhapsody (a voi la scelta tra quale delle due versioni della band) ed avrete il sound dei Dragony. La band austriaca, a tre anni dal debut “Legends”, si presenta con un nuovo album intitolato “Shadowplay”, dotato di un piacevole artwork realizzato dall’artista ungherese Péter Sallai (Sabaton, Satyricon, ecc.). Il full-lenght è composto da 10 pezzi, cui si aggiunge una piacevole bonus-track, la cover di “True survivor” del mitico David Hasselhoff (si, proprio quello di Supercar e Baywatch!). L’album è pieno zeppo di potenziali hits power, dall’opener “Wolves of the north”, il cui coro ricorda alquanto quello de “Il cielo d’Irlanda” di Fiorella Mannoia (!!), fatti i dovuti paragoni di genere musicale e strumentazione, passando per “Kiln of the first flame”, Babylon ed “Unicorn union”, che farebbero un figurone pure nei migliori album dei Freedom Call, ma anche per la veloce e maestosa “Warlock” (qui Rhapsody docet!) e per l’helloweeniana (era-Keeper 2) “Dr. Agony”, fino alla lunga e solenne suite finale “The silent sun” in cui compare l’ospite Zak Stevens (10 minuti di vergogna per chi non conosce questo mostro sacro del metal mondiale!) a duettare con il validissimo singer Siegfried "The Dragonslayer” Samer. Saranno poco o nulla originali, ma quel benedetto/maledetto lavoro di “copia/incolla” i Dragony lo sanno fare dannatamente bene ed hanno confezionato con questo “Shadowplay” un album che manderà in visibilio tutti i fans del power metal, in special modo della versione più “happy”. Da avere!

Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Elvellon, cresciuti a pane e Nightwish
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per gli austriaci Richthammer un disco senza infamia e senza lode
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
"Stardust", un malinconico urlo disperato dai belgi Soul Dissolution
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Refuge, la solita minestra ma che è sempre buona anche in Estate
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Bel debutto per le Charlotte in Cage con il loro “riot metal”.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I pionieri del death/thrash Agressor tornano con una ristampa della loro pietra miliare
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Dissonante, straniante ed "esotica" la proposta dei Dischordia
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Immortal Sÿnn hanno bisogno di scegliere una strada da percorrere
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rites Of Sedition, mai giudicare un libro dalla copertina..
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un lavoro strumentale fin troppo prolisso per Carmelo Caltagirone
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ep che si concentra soprattutto su alcune cover per Parrys Hyde
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla