A+ A A-
 

Un live maestoso per i Pagan's Mind Un live maestoso per i Pagan's Mind Hot

Un live maestoso per i Pagan's Mind

recensioni

titolo
“Full circle – Live at Center Stage”
etichetta
SPV/Steamhammer
Anno

 

 

TRACKLIST

CD1:

1.Approaching

2.Through Osiris’ Eyes

3.Entrance Stargate

4….Of Epic Questions

5.Dimensions Of Fire

6.Dreamscape Lucidity

7.The Seven Sacred Promises

8.Back To The Magic Of Childhood I: Conception

9.Back To The Magic Of Childhood II: Exploring Life

10.In Brilliant White Light

11.Aegean Shores

12.The Prophecy Of Pleiades

 

CD2:

13.New World Order

14.Intermission

15.Enigmatic Mission

16.Live Your Life Like A Dream

17.Hallo Spaceboy

18.Full Circle

19.Walk Away In Silence

20.Eyes Of Fire

21.God’s Equation

22.United Alliance

 

 

LINE-UP:

Nils K. Rue – Vocals

Jørn Viggo Lofstad - Guitars

Steinar Krokmo - Bass

Ronny Tegner - Keyboards

Stian Kristoffersen - Drums

opinioni autore

 
Un live maestoso per i Pagan's Mind 2015-10-17 11:12:40 Ninni Cangiano
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Ninni Cangiano    17 Ottobre, 2015
Ultimo aggiornamento: 17 Ottobre, 2015
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

11 settembre 2014, siamo durante il ProgPower USA al Center Stage Theater di Atlanta ed assieme a tante altre bands (Stratovarius, Overkill, Masterplan, ecc.) si esibiscono i norvegesi Pagan’s Mind, band di punta del prog/power europeo. Per l’occasione decidono di suonare interamente il loro secondo album “Celestial entrance” seguendone fedelmente la scaletta di 12 pezzi; dopo di essi, piazzano altri 10 brani, tra cui l’inedito strumentale “Full circle” ed altri estratti dai vari lavori della band, escludendo colpevolmente qualsiasi pezzo dal debut “Infinity divine”. Un totale di 22 canzoni, per oltre 2 ore e mezza di musica. La SPV/Steamhammer ha deciso di proporre il concerto in una serie di edizioni, doppio-cd con dvd, doppio-cd con Blu-Ray ed infine doppio-vinile di colore blu, con il titolo di “Full circle – Live at Center Stage”, dotato della classica copertina dei Pagan’s Mind con figura femminile ed il blu come colore predominante. Indubbiamente un prodotto impegnativo, sia in termini di durata (praticamente tutte le songs hanno minutaggio elevato) che per il genere stesso suonato dalla band, ma comunque un qualcosa di qualità decisamente superiore alla media. Per questa recensione, oltre ai 22 brani, abbiamo anche avuto le immagini video (cosa rarissima in occasioni del genere!) che, per chi, come il sottoscritto, non ha mai avuto la fortuna di assistere ad un concerto dei Pagan’s Mind, sono indubbiamente un valido surrogato. Di certo non c’è da aspettarsi dal gruppo norvegese uno stage spettacolare come, ad esempio, quello degli Iron Maiden, ma solo un telone scuro di sfondo con il logo della band; a dare spettacolo sono la perizia tecnica dei vari musicisti e la classe del singer Nils K. Rue che sa intrattenere bene il pubblico, senza esagerare in atteggiamenti da rockstar. Nella versione con doppio-cd il primo è interamente dedicato alla riproposizione di “Celestial entrance”, mentre il secondo accoglie gli altri pezzi, tra cui spiccano la meravigliosa “Hallo spaceboy” (cover di David Bowie) e la piacevole “Live your life like a dream”, per concludersi alla grande con l’accoppiata “God’s equation” ed “United alliance”. I Pagan’s Mind con “Full circle – Live at Center Stage” hanno realizzato un’opera grandiosa, ottima testimonianza di quale spettacolo può essere assistere ad un loro concerto... un qualcosa di imperdibile per i fans della band ed, in genere, della musica metal più colta e tecnica.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Un concept album sulle piaghe alla base del secondo lavoro degli svedesi Mordenial
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
The Nights, buona la prima!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Prog/Thrash particolare quello degli italiani Anticlockwise
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Hard Rock, Heavy melodico e tanta eleganza per i Mean Streak!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un Rock molto influenzato dal Pop quello di Stefanie
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

demo

Snøgg - Qivitoq
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debutto per gli italo-americani Antipathic
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il primo EP dei romani Asphaltator promette bene
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dante's Theory: una piacevole scoperta dalla lontana Asia
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Hypocras: Un ep con in mente gli Eluveite e...la musica dance
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Dimonra e la poliedricità
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla