A+ A A-
 

Piacevole heavy/speed metal con i Flames Of Fury Piacevole heavy/speed metal con i Flames Of Fury Hot

Piacevole heavy/speed metal con i Flames Of Fury

recensioni

titolo
"Flames Of Fury"
etichetta
Autoproduzione
Anno

 

Tracklist:

1.      Take it to the limit

2.      Save yourself

3.      I burn

4.      No mercy

5.      End of the road

 

 

Line-Up (2015):

Angelica Vargas: Vocals

Jason Perez: Lead Guitar

Paul Duthil: Rhythm Guitar

Mike LePond: Bass

Marc Capellupo: Drums

opinioni autore

 
Piacevole heavy/speed metal con i Flames Of Fury 2016-01-03 18:12:05 Ninni Cangiano
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Ninni Cangiano    03 Gennaio, 2016
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

I Flames Of Fury sono una band americana, fondata nel 2009 dal chitarrista solista Jason Perez e dalla cantante Angelica “Valkyrie” Vargas, il cui sound è un piacevole e frizzante heavy/speed metal. Nel 2013 realizzano il loro primo E.P. omonimo che ci è stato proposto solo nello scorso mese di dicembre, in vista di una promozione del full-lenght di debutto “Firestarter” che dovrebbe uscire nel corso del 2016 e che vede la collaborazione al basso anche di Mike LePond dei Symphony X. “Flames of Fury” è composto da 5 brani belli robusti; si apre con “Take it to the limit” che mette in chiaro subito cosa aspettarci da questa band: energia, adrenalina, velocità ed assoli di chitarra di gusto. “Save yourself” rallenta un po’ il tiro, pur mantenendo una buona energia di fondo; si tratta forse del brano meno convincente del lotto. Con “I burn” si strizza l’occhio ad una maggiore attenzione per la melodia, per un brano heavy che non annoia, nemmeno dopo ripetuti ascolti. Una doppia-cassa a mitraglia dell’ottimo Marc Capellupo (cognome di chiare origini italiane) apre la successiva “No mercy”, il pezzo più veloce e duro del lavoro, nonché quello che ritengo possa dare maggiori soddisfazioni ai fans dello speed metal: tirato, con parti di chitarra solista davvero piacevoli, ricco di energia ma anche di facile presa e memorizzazione. Si chiude con “End of the road”, altro brano heavy, dotato di piacevoli melodie, che conferma quanto di buono realizzato dalla band in questo lavoro. Tenete d’occhio questi Flames Of Fury, perché il loro heavy/speed metal è davvero piacevole; adesso non resta che attenderli alla prova del debut album.

Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Il primo disco degli Hatriot senza Steve "Zetro" Souza
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dalla Russia i Deva Obida, malinconici e melodici
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
E' convincente il debutto dei francesi Dreamslave
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Twilight Force sono pronti a superare i loro maestri
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
The Holeum, Allaroundmetal recensisce in anteprima il nuovo disco della band spagnola!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

C'è molto da lavorare per i Rot Schimmel
Valutazione Autore
 
1.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ep di debutto per The Last Martyr, band australiana che suona un post hardcore melodico
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Culloden ed una proposta anacronistica
Valutazione Autore
 
1.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Infrared compiono qualche passo avanti
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla