A+ A A-
 

Aenemica: prog dalle atmosfere intense Aenemica: prog dalle atmosfere intense Hot

Aenemica: prog dalle atmosfere intense

recensioni

gruppo
titolo
Empty Inside
etichetta
Phonector
Anno

Lineup:

Daniel Stendera – vocals

David Vemmer – guitars

Fabio Alessio – guitars

Dima Friesen – bass

John Sternberg – drums

 

Tracklist:

01. Echoes

02. Aenemic

03. Empty Inside

04. Last goodbye

05. Same old story

06. Beautiful lie pt.1

07. Beautiful lie pt.2

 

Durata: 25’20 

opinioni autore

 
Aenemica: prog dalle atmosfere intense 2016-01-30 19:24:54 Raffaele Acampa
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Raffaele Acampa    30 Gennaio, 2016
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni


Con un prog melodico, in bilico tra scuola americana ed europea, i tedeschi Aenemica danno alla luce il loro primo lavoro ufficiale. Quello che salta subito all’occhio è la durata dell’opera: poco più di venticinque minuti, distribuiti in sette tracce, in cui la band dimostra come si può essere competitivi in un mercato dal valore artistico molto alto.
Empty Inside scorre senza problemi, affascina con le sue melodie e trascina nei momenti più prog, un giusto mix che evidenzia tutte le potenzialità del quintetto. Last goodbye è la traccia che più incarna lo spirito della band: la giusta dose di melodia, unita ad una forte drammaticità e ad un interessante lavoro ritmico, regalano all’ascoltatore emozioni che fanno immediata presa. Gli Aenemica hanno le idee ben precise, mantengono una coerenza musicale durante tutta la durata del cd, e affascinano l’ascoltatore con personalità e maestria. Lavorano come un unico organismo, una macchina atta a generare emozioni profonde. Ancora un’altra dimostrazione di come l’Europa continui a sfornare ottima musica metal.

Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Gli Psychomancer hanno forse un po' troppo "allungato il brodo"
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dagli States i Sentient Horror mostrano il loro amore verso lo Swedish Death Metal
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tornano dopo 12 anni i veterani del Death Metal teutonico: nono album per i Fleshcrawl
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ennesima prova strepitosa per i Cattle Decapitation
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Vastator, only for die-hard fans
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Per gli australiani Alchemy un debut EP che lascia ottime speranze per il futuro
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Metal sinfonico neoclassico in questo primo album dei messicani Yeos.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ep di quattro brani dediciti ad un heavy metal grezzo ed old school per gli Olymp
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Seppur breve, convince l'EP dei californiani Larvae
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i britannici Itheist un debutto (col nuovo nome) senza infamia e senza lode
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debutto per la tastierista dei Cradle of Filth: Martyr di Lindsay Schoolcraft!
Valutazione Autore
 
2.8 (2)
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla