A+ A A-
 

La brigata guerriera non lascia il segno... La brigata guerriera non lascia il segno... Hot

La brigata guerriera non lascia il segno...

recensioni

titolo
War Brigade
etichetta
Massacre Records
Anno

Tracklist:

1. Follow The Blind
2. Metal Brigade
3. Burning Out
4. The Crucifix
5. Pray For Hell
6. 10.000 Miles Away
7. Good Day To Die
8. The Devil Is Back
9. War Panzer
10. Fight For One Nation
11. War Of Lies
12. Sex Bomb (Tom Jones Cover) (Digipak Bonus)

Line-up:

R.D. Liapakis: Voce
Markus Pohl: Chitarra
Laki Ragazas: Chitarra
Joey Roxx: Basso
Tristan Maiwurm: Batteria

opinioni autore

 
La brigata guerriera non lascia il segno... 2016-03-24 22:48:03 Dario Onofrio
voto 
 
2.5
Opinione inserita da Dario Onofrio    24 Marzo, 2016
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Non siamo andati molto lontani da quello che 3 anni fa era il roccioso Killhammer: i Mystic Prophecy tornano sulle scene con il loro power metal spaccaossa e supervirtuoso, a base di batteria a mille e sfuriate chitarristiche.

La formula dunque resta invariata: dopo l'opener Follow The Blind c'è subito il simpatico anthem del disco Metal Brigade, che mischiando titoli di vari album che hanno fatto la storia del nostro genere musicale crea un testo degno di ogni defender. Di nuovo non mancano i rimandi a 300 con Good Day to Die, mentre possiamo sentire Roberto Liapakis esibirsi in un growl iniziale su una killer track come Burning Hell.

Fermandoci un secondo in questa snocciolata di titoli, però, possiamo notare come ormai non ci sia niente di davvero diverso dal precedente disco. I temi sono gli stessi, lo stile pure: che l'abbandono di Gus G abbia posto fine alla creatività dei tedeschi? Qualche pezzo carino c'è, qua e là, ma è tutto un raffazonamento di roba vecchia e riarrangiata che sostanzialmente finisce per non coinvolgere l'ascoltatore e diventare un mero sottofondo sonoro.

A strapparci un sorriso può essere la cover di Sex Bomb... Peccato sia appunto una cover.

Un disco, quindi, prodotto in maniera davvero egregia, ma che pecca dal punto di vista compositivo, nonostante in quanto a tecnica i Mystic Prophecy siano uno di quei gruppi sinonimo di garanzia. Peccato per l'occasione mancata.

Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Debutto dei metal progsters Frozen Sand costruito attorno ad un concept molto articolato.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Other View, che bella sorpresa!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Doom/Death atmosferico nel debut EP degli Into the Arcane
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ristampa di "Mental Conflicts", quarto album dei tedeschi Blood
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Serve più grinta agli Insatia
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ennesimo tonfo degli Stormhammer
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

demo

Debutto per gli italo-americani Antipathic
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il primo EP dei romani Asphaltator promette bene
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dante's Theory: una piacevole scoperta dalla lontana Asia
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Hypocras: Un ep con in mente gli Eluveite e...la musica dance
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Dimonra e la poliedricità
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Chasing The Serpent devono scegliere una strada precisa
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla