A+ A A-
 

Thy Flesh: ferale Black Metal dalla Grecia Thy Flesh: ferale Black Metal dalla Grecia Hot

Thy Flesh: ferale Black Metal dalla Grecia

recensioni

gruppo
titolo
Thymiama Mannan
etichetta
Odium Records
Anno

Line up:
The Cloven Hoof - vocals, guitars
Athan - drums
Haemophillus - bass

Tracklist:
1. Thymiama Mannan
2. Final Nights
3. Rape Magic
4. Blood Song
5. Temple of Absinth
6. Silver Tongue Devil
7. Extremity Unbound 

opinioni autore

 
Thy Flesh: ferale Black Metal dalla Grecia 2016-08-10 18:06:31 Daniele Ogre
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Daniele Ogre    10 Agosto, 2016
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Nati nel 2004 come band Thrash/Death, i greci Thy Flesh splittano dopo solo un anno e la pubblicazione di un demo, "Concept for the Devil". Ritornano poi nel 2011, con il solo Athan dei membri originari e con un nuovo genere; il trio di Salonicco - ad Athan, batterista, si aggiungono il cantante/chitarrista The Cloven Hoof e la bassista Haemophillus - riparte infatti dal più classico Black Metal che possiate pensare.
Se uno dice Grecia, subito va a pensare ai Rotting Christ: sbagliato. Tranne qualche "accenno" dovuto più che altro ad alcune atmosfere, il Black Metal dei Thy Flesh deve molto alla scena Scandinava, in primis, con le dovute proporzioni, i Dissection. Le sette tracce che compongono "Thymiama Mannan" non danno il benché minimo spazio a virtuosismi e pochissimo alla melodia. L'album è un attacco feroce fatto di riff taglienti e glaciali e una sezione ritmica col piede sempre sull'acceleratore. Il meglio dell'album lo troviamo nella parte centrale con "Rape Magic" e "Blood Song", le canzoni dove forse più che nel resto del disco si nota l'influenza di Jon Nodtveidt e soci.
In conclusione, il debut album dei Thy Flesh è un prodotto discreto, il cui acquisto/ascolto è però consigliato ai soli adoratori della Nera Fiamma: la band greca è fatta per chi ascolta Black e solo per loro, senza compromessi.

Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Gli Psychomancer hanno forse un po' troppo "allungato il brodo"
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dagli States i Sentient Horror mostrano il loro amore verso lo Swedish Death Metal
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tornano dopo 12 anni i veterani del Death Metal teutonico: nono album per i Fleshcrawl
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ennesima prova strepitosa per i Cattle Decapitation
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Vastator, only for die-hard fans
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Per gli australiani Alchemy un debut EP che lascia ottime speranze per il futuro
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Metal sinfonico neoclassico in questo primo album dei messicani Yeos.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ep di quattro brani dediciti ad un heavy metal grezzo ed old school per gli Olymp
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Seppur breve, convince l'EP dei californiani Larvae
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i britannici Itheist un debutto (col nuovo nome) senza infamia e senza lode
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debutto per la tastierista dei Cradle of Filth: Martyr di Lindsay Schoolcraft!
Valutazione Autore
 
2.8 (2)
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla