A+ A A-
 

Symphonic di gran qualità con i Twilight Force Symphonic di gran qualità con i Twilight Force Hot

Symphonic di gran qualità con i Twilight Force

recensioni

titolo
Heroes of mighty magic”
etichetta
Nuclear Blast
Anno

 

TRACKLIST:

CD1

01. Battle of arcane might

02. Powerwind

03. Guardian of the seas

04. Flight of the sapphire dragon

05. There and back again (feat. Fabio Lione - Rhapsody Of Fire)

06. Riders of the dawn

07. Keepers of fate

08. Rise of a hero

09. To the stars

10. Heroes of mighty magic (feat. Joakim Brodén - Sabaton)

11. Epilogue

12. Knights of twilight's might

 

CD2

01. Rise of a hero (Orchestral version)

02. Flight of the sapphire dragon (Orchestral version)

03. Heroes of mighty magic (Orchestral version)

04. Battle of arcane might (Karaoke version)

05. There and back again (Short version)

06. Powerwind (Chip version)

 

 

LINE-UP:

Chrileon - vocals, guitars

Born - bass

Lynd - lead guitars, lute

Aerendir - guitars

Blackwald - keyboards, piano, violin

De'Azsh - drums

opinioni autore

 
Symphonic di gran qualità con i Twilight Force 2016-08-28 18:10:15 Ninni Cangiano
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Ninni Cangiano    28 Agosto, 2016
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Ero rimasto positivamente sorpreso dal debut album degli svedesi Twilight Force, quel “Tales of ancient prophecies” uscito nel 2014; l’attesa per questo secondo disco, “Heroes of mighty magic” era quindi quasi spasmodica, dato che i dettagli che erano stati rivelati intelligentemente dalla Nuclear Blast durante la campagna promozionale erano davvero interessanti. Già l’artwork, con un bel dragone viola, era accattivante; le tematiche fantasy, poi, da sempre hanno fatto breccia nel mio cuore, ma è stato quando ho cominciato ad ascoltare le prime note dell’opener “Battle of arcane might” che sono stato definitivamente conquistato. Il symphonic power dei Twilight Force attinge a piene mani dalla tradizione dei Rhapsody, con particolare attenzione alle creazioni di Luca Turilli, soprattutto per la pomposità e magniloquenza del sound; a ciò si aggiunge anche un pizzico di Pathfinder, fatte le dovute differenze con l’ottima band polacca, che per i suoi lavori non ha certo il medesimo budget. Ritmiche sempre frizzanti, ottimi assoli delle chitarre, orchestrazioni eccellenti tastiere che danno un grande tocco di teatralità ed epicità (confesso che qualche passaggio mi ha addirittura fatto venire in mente le musiche di Star Trek). A voler essere pignoli, si potrebbe obiettare che i Twilight Force mettono davvero tanta carne al fuoco, forse troppa, dato che i loro pezzi sono tutti alquanto lunghi, sempre sopra i 5 minuti, con punte attorno ai 10 minuti (“There and back again” e la title-track), senza contare l’inutile solfa finale con quasi 7 minuti di solo parlato (“Epilogue”) su cui è praticamente obbligatorio skippare. La voce del singer Chrileon è la classica del power metal, espressiva, pulita ed acuta a dovere, anche se non ha la potenza di un Alessandro Conti o di un Fabio Lione ed il confronto è decisamente impari proprio nella citata “There and back again”, in cui è presente in veste di ospite proprio il cantante di Rhapsody Of Fire ed Angra. Resta comunque il dato di fatto che “Heroes of mighty magic” dei Twilight Force è un ottimo disco di metal sinfonico, uno dei migliori usciti quest’anno, sicuramente imperdibile per ogni appassionato dello specifico settore musicale. Da segnalare, infine, la presenza anche di Joakim Brodén dei Sabaton, ospite sulla title-track e di una versione dell’album in doppio-cd, di cui riportiamo la tracklist.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Aquelarre, poche idee non sempre ben amalgamate
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ritorno dei Fortune è uno splendido esempio di Aor suonato in maniera divina
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I texani Rear Naked Choke debuttano con questo loro primo album omonimo.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un disco semplicemente perfetto per i Qantice
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Enforcer realizzano un disco che rompe con il passato
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Axenstar proseguono imperterriti sulla loro strada
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

I Winter Owl si presentano con questo bell'ep d'esordio.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dal freddo Minnesota il Doom/Death melodico di scuola finnica dei Cold Colours
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli americani Oculum Dei peccano purtroppo in personalità
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La rabbiosa denuncia socio-politica di Anthony Kaoteon con il suo progetto Death Tribe
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un inizio promettente per gli SkyEye
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
West Of Hell: né carne, né pesce
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla