A+ A A-
 

Nuovo album per gli alfieri dell'electro/rock : ritornano gli Ewigheim Nuovo album per gli alfieri dell'electro/rock : ritornano gli Ewigheim

Nuovo album per gli alfieri dell'electro/rock : ritornano gli Ewigheim

recensioni

gruppo
titolo
Schlaflieder
etichetta
Massacre Records
Anno

1. Schlaflied
2. Himmelsleiter
3. Mondlied
4. Ein Stück näher
5. Einmal noch
6. Dies ist der Preis
7. Besessen & entseelt
8. Wir, der Teufel und ich II
9. … 

Digipak Bonus
10. Des Teufels schönstes Kind
11. Negativ

 

opinioni autore

 
Nuovo album per gli alfieri dell'electro/rock : ritornano gli Ewigheim 2017-04-12 20:22:23 ENZO PRENOTTO
voto 
 
3.5
Opinione inserita da ENZO PRENOTTO    12 Aprile, 2017
Ultimo aggiornamento: 12 Aprile, 2017
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Nuovo album per il duo tedesco Ewigheim, qui accompagnato per l'occasione da B.Konstanz e Schwadorf (entrambi nei The Vision Bleak) oltre che da Yantit (degli Eisregen). L'album, fin dal titolo, Schlaflieder (traducibile in -canzoni per dormire-), si presenta notturno in molte occasioni, oltre che presentare un sound avvolgente ma allo stesso tempo freddo. Musicalmente il disco si inserisce nel filone electro-rock immerso in ambienti dark, con diverse concessioni ad altri generi che si andranno a descrivere in seguito.

Un opera, come anticipato, che spazia da brani lenti ed atmosferici che richiamano la New Wave (l'opener "Schlaflied"), inserendoci poi vocals tenebrose ed atmosfere gotiche, che si ritrovano anche in tracce come "Wir, der Teufel und ich II" dove l'elettronica assume delle vesti crepuscolari.
Il lavoro melodico è sempre di ottimo livello, anche dove le sezioni musicali si inaspriscono con chitarre più serrate e secche (l'oscura ed incisiva "Himmelsleiter") o quando l'anima della band vira più verso il goth'n'roll in canzoni come la veloce "Ein Stück Näher". Ma alla compagnia tedesca piace giocare e quindi ecco comparire brani più monolitici e sulfurei come la quasi doom, nel suo incedere marziale,"Mondlied" , o anche la doppietta che sfiora i confini con il post-rock, "Einmal Noch" (una ballata melodica e sognante, dall'anima notturna) e "Dies ist der Preis", brano gothic rock dalle melodie sinfoniche ed evocative. Il missaggio e la produzione valorizzano al meglio ogni canzone, piazzando ogni tassello al posto giusto facendo scorrere tutto in maniera fluida e piacevole.

"Schlaflieder" degli Ewigheim è un lavoro semplice ed immediato, mai pesante e che, nonostante non brilli per originalità e che a volte sia tedioso ed un pochino duro (anche per via della madrelingua), si lascia ascoltare con piacere. Consigliatissimo agli amanti delle sonorità gotiche e romantiche.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

I Cynic ci regalano purtroppo solo un singolo
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il malinconico debut album della one man band Somnent
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I nuovi shredders: disco di esordio per Dustin Behm!
Valutazione Autore
 
1.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sarà il disco della consacrazione per i Deathless Legacy?
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Atmosfere gotiche, nordiche, fantasy per gli Unshine
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un heavy suonato bene per i Random Eyes
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

I Blaspherion dovranno fare più di così per emergere dalla massa
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un groove metal dritto come un pugno tra i denti! South Of No North - Stubborn
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il virtuosismo non è tutto! Progetto strumentale per Luca Negro
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una produzione a dir poco pessima porta alla stroncatura del debut album degli Svarthart
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
In Grind We Trust, One day In Fukushima non la mandano a dire!
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
CHIEN BIZARRE: Alternative Indie Rock Italiano Di Assoluto Spessore!!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla