A+ A A-
 

Album di debutto per gli ART che si dimostrano subito una band molto interessante. Album di debutto per gli ART che si dimostrano subito una band molto interessante. Hot

Album di debutto per gli ART che si dimostrano subito una band molto interessante.

recensioni

gruppo
titolo
Planet Zer0
etichetta
SLIPTRICK RECORDS
Anno

Line up:

Denis Borgatti – vocals

Enrico Lorenzini – keyboards, synths

Roberto Minozzi – guitars

Diego Quarantotto – bass

Fabio Tomba - drums

 

Tracklist:

 

  1. Blind Man
  2. Four colours
  3. Perfect time
  4. No butterflies
  5. Planet Zer0
  6. Insomnia
  7. Yellow leaves
  8. Scarecrow
  9. Nothing else

opinioni autore

 
Album di debutto per gli ART che si dimostrano subito una band molto interessante. 2017-06-14 18:12:16 Virgilio
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Virgilio    14 Giugno, 2017
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Gli ART sono una band formatasi soprattutto per iniziativa del tastierista Enrico Lorenzini, insieme ad altri quattro musicisti: Denis Borgatti (voce), Roberto Minozzi (chitarre), Diego Quarantotto (basso) e Fabio Tomba (batteria). Il primo risultato di questa collaborazione è rappresentato dall’album di debutto, intitolato “Planet Zer0”. Si tratta di un lavoro assai ricco di suggestioni, con un mood tra il fiabesco e l’onirico, che riesce a trasmettere immagini tramite i testi, trasportando l’ascoltatore in un emozionante viaggio sonoro. Lo stile della band trae spunto da influenze diverse, in grado di far convivere il prog rock della PFM con il neo prog dei Marillion, o ancora con il pop-rock di Billy Idol con le melodie e gli assoli carichi di feeling dei Toto, senza trascurare gli echi tastieristici del maestro Claudio Simonetti: insomma, un mix alquanto variegato, che rende la musica degli ART parecchio affascinante e sempre in bilico tra esplosioni rock e passaggi atmosferici di grande intensità, il tutto arricchito da splendidi assoli non solo da parte di Roberto Minozzi, ma anche dello stesso Enrico Lorenzini, sicuramente tra i principali protagonisti del lavoro con i suoi tasti d’avorio e con la sua grande versatilità interpretativa, perfettamente a proprio agio che si tratti di prog settantiano, metal prog o effetti elettronici. “Planet Zer0” rappresenta dunque un ottimo esordio per gli ART: per la verità, a nostro avviso forse il disco cala leggermente nel finale, non tanto a livello interpretativo, quanto ad idee, dato che, almeno fino ad “Insomnia”, il songwriting ci è sembrato più brillante ed ispirato. Ciò non toglie che gli ART dimostrano comunque di essere una band parecchio interessante, che merita di essere seguita con attenzione.

Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Discreto rock all'italiana per i Maghi di Ozzy
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Prog metal di grande impatto in questo debutto degli Overkhaos.
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Red Cain: un piccolo capolavoro canadese
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una pessima ristampa dai meandri della scena tedesca: "Mindwaves" degli Assorted Heap
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ristampa con bonus live per "Unholier than Thou" dei canadesi Infernäl Mäjesty
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ritorno dei Secret Sphere, molte luci e alcune ombre
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

demo

Debutto per gli italo-americani Antipathic
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il primo EP dei romani Asphaltator promette bene
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dante's Theory: una piacevole scoperta dalla lontana Asia
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Hypocras: Un ep con in mente gli Eluveite e...la musica dance
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Dimonra e la poliedricità
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Chasing The Serpent devono scegliere una strada precisa
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla