A+ A A-
 

Ancient Dome: un grande thrash album Ancient Dome: un grande thrash album Hot

Ancient Dome: un grande thrash album

recensioni

titolo
“The void unending”
etichetta
Punishment 18 Records
Anno

 

TRACKLIST:

01. Target: unknown

02. Black passage

03. The void unending

04. IV – Logic of nonsense

05. Panic generator

06. The rules of hate

07. Fifth dimension

08. D.I.E. (Droids in exile)

09. Chain reaction

 

 

LINE-UP:

Paolo “Pol” Porro – chitarra

Marco Colombo – chitarra

Giorgio “Gio” Mina – basso

Giorgio “Joe” Alberti – batteria

Gerardo “Jerry” De Feo – voce

opinioni autore

 
Ancient Dome: un grande thrash album 2017-06-17 10:21:45 Ninni Cangiano
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Ninni Cangiano    17 Giugno, 2017
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Avevo scoperto gli Ancient Dome all’epoca delle gloriose pagine di powermetal.it, quando mi capitò di recensire il loro secondo album “Perception of this world”. Da allora sono cambiate parecchie cose e della line-up restano solo il leader e chitarrista Paolo “Pol” Porro, assieme al batterista Giorgio “Joe” Alberti. Nel nuovo album “The void unending” (splendida la copertina!), anche il sound si è evoluto, aggiungendo al thrash in stile Bay-Area degli inizi, un tocco di tecnica in più che lo avvicina a qualche produzione europea (chi ha detto Vendetta o Despair?), con l’aggiunta di qualche passaggio chitarristico ispirato dal grande Chuck Schuldiner (10 minuti di vergogna per chi non conosce questo mostro sacro!), come nell’ottima “Panic generator” ed addirittura qualche accenno qua e là al mosh newyorkese dei vecchi Anthrax. Un grande lavoro in questo disco lo fa il basso di Giorgio “Gio” Mina, finalmente splendido protagonista alla pari degli altri strumenti (una rarità nel thrash!). Saltata la consueta inutile intro “Target: unknown”, il disco parte a mille con l’ottima “Black passage” e si sviluppa con altri 7 brani uno meglio dell’altro. L’unico che non mi ha convinto particolarmente, ma forse solo per gusti personali, è “The rules of hate”, dotato di parti canore quasi al limite del metalcore che ho trovato un attimo esagerate; ma ripeto, probabilmente questa mia considerazione è dettata di gusti puramente soggettivi che mi portano a non amare particolarmente il classico screaming tanto in voga in produzioni modern o metalcore. Trovo, invece, splendida la strumentale “Fifth dimension”, in cui gli Ancient Dome si aprono anche a certe sperimentazioni un po’ alienanti, sulla scia di bands storiche del thrash tedesco. Appare evidente che gli Ancient Dome, in questo loro “The void unending”, abbiano compiuto un enorme passo avanti, realizzando un disco davvero notevole, tosto e massiccio, sicuramente tra le migliori uscite in campo thrash metal ascoltate quest’anno!

Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

I catalani Teratoma segnano il loro ritorno dopo 15 anni con questo EP
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
"Paroxysm of Hatred" dei Rapture: quaranta minuti di cattiveria sonora figlia dei 90's
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
 Syn Ze Sase Tri - Zăul Moș
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Accuser non sbagliano un colpo dopo trent'anni di puro thrash
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Visigoth e l'epic metal
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Us metal vario e complesso nel riuscitissimo disco targato Mike Lepond's Silent Assassins
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Gli americani Matrekis non centrano il bersaglio.
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
SI SVEGLIA IL METAL CON I MILLENNIUM
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il female fronted symphonic melodic metal dei Rite Of Thalia
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un bel concentrato di power/heavy granitico con gli spagnoli SnakeyeS
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sorprendente il lavoro degli olandesi Morvigor
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla