A+ A A-
 

THRASH METAL DA CLASSIFICA PER I DECLAMATORY THRASH METAL DA CLASSIFICA PER I DECLAMATORY Hot

THRASH METAL DA CLASSIFICA PER I DECLAMATORY

recensioni

titolo
Human Remains
etichetta
autoprodotto
Anno

Line Up:

 

Toni Watzinger : chitarra
Robert Scholich : voce
Gregor Sommer : basso
Eric Klieme : batterias
Sebastian Fischer : chitarra

 

Tracklist:

 

1 The Die Off

2 It's All Over

3 Raider Messiah

4 Law Of The Gun

5 Night Club Booze Tale

6 Nomad

7 A Perfect Drug

8 Human remains

opinioni autore

 
THRASH METAL DA CLASSIFICA PER I DECLAMATORY 2012-11-03 11:33:19 Michele Alluigi
voto 
 
2.5
Opinione inserita da Michele Alluigi    03 Novembre, 2012
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Questo “Human Remains” dei Declamatory è difficile da definire in maniera esauriente. Premesso che l'accezione “melodic thrash metal” personalmente la reputo un'eresia, in questo disco si trovano diversi spunti interessanti. Il sound è un heavy metal molto moderno, che pesca molto anche nella tradizione melodica scandinava degli In Flames in ambito di ritornelli orecchiabili, fraseggi di chitarra in tapping ed aperture ariose e trascinanti; non mancano nemmeno gli spunti thrash metal ( su tutti “ Law of The Gun” è l'esempio migliore), il tutto suonato con l'ottica moderna di bands come i Threat Signal, giusto da dire un nome.
Come potrete ben immaginare i suoni sono curati tutti nel minimo dettaglio, la batteria spinge bene, chitarre e bassi sono ben equalizzate e la voce, molto pulita con qualche sporcizia di tanto in tanto, è ben calibrata e si avvale dei cori che rendono più facile l'imprimersi in testa.
Sinceramente da una band tedesca mi aspettavo qualcosa di più orientato alla tradizione di Kreator, Sodom e Destruction, “Human Remains” è un buon disco, ma troppo mollo, manca di grinta, e l'aggettivo melodic accanto a thrash di certo può far storcere il naso a tutti i fans conservatori, mentre renderà sicuramente allettante il gruppo per i ragazzini.
Gli elementi ci sono per una buona band ma con questo capitolo si è puntato troppo sul commerciale.

Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Un lavoro senza infamia e senza lode per gli svedesi Sarcasm
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Stozhar: un interessante band ancora troppo poco conosciuta.
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i brasiliani Stomachal Corrosion un album arrivato con un ritardo di almeno 25 anni
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Il debut album dei belgi Orthanc
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un buon power metal melodico e dinamico dalla Spagna coi Nocturnia
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il debutto degli Hunter vince e convince
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per gli Svizzeri Freakings un quarto album valido, ma nulla di più
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rogue Deal, passione per il buon vecchio heavy
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ardityon, un esordio che farà agitare diverse capocce e brillare molti occhi
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla