A+ A A-
 

Gli All 4 1 fanno sul serio, con uno dei dischi dell'anno in campo melodic hard rock Gli All 4 1 fanno sul serio, con uno dei dischi dell'anno in campo melodic hard rock

Gli All 4 1 fanno sul serio, con uno dei dischi dell'anno in campo melodic hard rock

recensioni

gruppo
titolo
World’s Best Hope
etichetta
Frontiers Records
Anno

Band:

Terry Brock: lead vocals
Robert Berry: bass guitar, vocals
Gary Pihl: lead guitars
Matt Starr: drums

Produced by Alessandro Del Vecchio

 

Tracklist:

01 After The Rain

02 Cyanide

03 Down Life's Pages

04 Mother Don't Cry

05 Show Me The Way

06 Walk Alone

07 Don't Surrender (To Love)

08 Hero In Your Life

09 Never Back Down Again

10 Who Knows

 

11 The World's Best Hope

opinioni autore

 
Gli All 4 1 fanno sul serio, con uno dei dischi dell'anno in campo melodic hard rock 2017-07-15 16:45:16 Federico Orano
voto 
 
4.5
Opinione inserita da Federico Orano    15 Luglio, 2017
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Cari aor maniacs, avete bisogno di un disco che diventi la colonna sonora delle vostre vacanze? Allora “World’s Best Hope ” fa per voi!

Si perchè gli All 4 1 fanno sul serio. Questa super band è formata da Terry Brock (Giant, Strangeways) alla voce con Robert Berry (Three, Alliance) a basso e voce e Gary Pihl (Boston, Sammy Hagar, Alliance) alla chitarra e Matt Starr (Ace Frehley, Mr Big) alla batteria. Ne escono undici pezzi dal gran tiro, per un disco vario e riuscito alla grande. Echi di Van Halen e Strangeways si incontrano qua e la come in “After The Rain” che apre il disco o nella riuscitissima “Walk alone”. Promossa a pieni voti la ballatona “Mother Don't Cry” con un super Terry al microfono mentre “Down Life's Pages” sembra uscita dalla penna di Jim Peterik in persona e dai suoi Pride of Lions. Altre melodie caldissime in “Don't Surrender (To Love)” con un coretto superlativo ma non son da meno le successive “Hero In Your Life” e “Never Back Down Again”.

Con “World’s Best Hope ” abbiamo tra le mani uno degli highlight in campo aor di questo 2017. Compratelo, ascoltatelo, divoratelo!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Ep di soli due brani per i promettenti Lost Division
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Árstíðir ed un lavoro dalla meravigliosa potenza evocativa
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un po' di epic metal con gli indiani Falcun
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Khemmis si confermano tra i protagonisti del doom contemporaneo.
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Buck Tow Truck, non benissimo come inizio!
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dissonante, straniante ed "esotica" la proposta dei Dischordia
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Immortal Sÿnn hanno bisogno di scegliere una strada da percorrere
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rites Of Sedition, mai giudicare un libro dalla copertina..
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un lavoro strumentale fin troppo prolisso per Carmelo Caltagirone
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla