A+ A A-
 

WAR FROM A HARLOTS MOUTH : IL METALLO MATEMATICO WAR FROM A HARLOTS MOUTH : IL METALLO MATEMATICO Hot

WAR FROM A HARLOTS MOUTH : IL METALLO MATEMATICO

recensioni

titolo
"Voyeur"
etichetta
Season Of Mist
Anno

Line Up:

 

Nico : voce
Simon : chitarra
Daniel : chitarra
Filip : basso
Paule : batteria

 

Tracklist:

 

1 Origins

2 Vertigo

3 H(a)unted

4 Terrifier

5 Of Fear And Total Control

6 Temple

7 The Black Lodge

8 Beyond Life And Death

9 To The Villains

10 Krycek

11 Scopophobia

12 Catacombae

13 Epiphany

14 Dolph Lundgren ( Bonus Track)

15 ( To The Villains ( Demo Version)

opinioni autore

 
WAR FROM A HARLOTS MOUTH : IL METALLO MATEMATICO 2012-11-10 10:41:08 Michele Alluigi
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Michele Alluigi    10 Novembre, 2012
Ultimo aggiornamento: 10 Novembre, 2012
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Per farvi un'idea di questo lavoro dei War From A Harloth Mouth dovete prima capire, a scanso di equivoci, cosa si intende per Math Metal: definito cosi è infatti quel metal fatto di strutture complesse ma precise, cambi continui di tempo in successioni ben definite e regolari ( matematiche per l'appunto) ed elementi strutturali che si rifanno anche al jazz. Roba da intenditori quindi, dovessi citarvi un nome per darvi un lume direi i Meshuggah.
A differenza degli svedesi però questi ragazzi di Berlino sono più orientati al Metalcore, dando maggior spazio ad elementi di questo genere ma restando comunque unitari nello sviluppo del disco.
I pezzi variano anche nella durata, dai pochi minuti alla durata abbastanza corposa. I pezzi hanno comunque un buon tiro ed una buona resa, presenti anche parti in blast beat tipiche del black metal, ma resta di fatto che un disco come questo “Voyeur” necessita di una lunga digestione: è complesso , è contorto ed intricato, anche le stesse accordature delle chitarre non seguono gli schemi standard ma sono ribassatissime per conferire maggiore groove e pesantezza agli sviluppi ritmici. Non si può certo affermare che le canzoni scorrano via lineari, anzi è ben difficile cercare di scomporre queste complesse impalcature ritmiche nei loro singoli pezzi e cercare di delinearne gli schemi principali. Un disco davvero ottimo e all'avanguardia che, come numerose altre opere artistiche e letterarie nel passato, faticherà a farsi apprezzare al primo ascolto; ma chiunque voglia mettere alla prova la propria logica di ascoltatore trova pane per i suoi denti.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Phil Campbell: tanti ospiti per un disco nella norma.
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Great Master, l'album della maturità
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per gli Immanifest un debutto che sembra essere arrivato con qualche anno di ritardo
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sarà l'ultimo live-album della storia degli Slayer?
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i gallesi The Drowning un album decisamente molto interessante
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Seppur breve, convince l'EP dei californiani Larvae
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i britannici Itheist un debutto (col nuovo nome) senza infamia e senza lode
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debutto per la tastierista dei Cradle of Filth: Martyr di Lindsay Schoolcraft!
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Convince il secondo album dei Prime Creation
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Buon debutto per i campani Jumpscare, ma attenzione al sound proposto
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Power metal melodico di gran fattura per gli spagnoli Arenia
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla