A+ A A-
 

Un discreto esordio dei Concrete Un discreto esordio dei Concrete Hot

Un discreto esordio dei Concrete

recensioni

gruppo
titolo
Madness
etichetta
autoprodotto
Anno

 

Track-list:

1. Sycon

2. Fuckcilation

3. Devastation

4. Lobotomized

5. Madness

 

 

Line-up:

Manuele Ruggiero: vocals/guitars

Luca Nazzari: drums

Massimo Ercoli: lead guitars, backing vocals

Daniele Orlandi: bass

opinioni autore

 
Un discreto esordio dei Concrete 2012-11-12 10:32:36 Ninni Cangiano
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Ninni Cangiano    12 Novembre, 2012
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

I Concrete nascono, dalle parti di Milano, nel 2009, per iniziativa del bassista Daniele Orlandi e del batterista Luca Nazzari, al fine di suonare la musica che adorano: il thrash metal. Dopo aver reclutato il chitarrista/screamer Manuele Ruggiero ed il solista Massimo Ercoli, realizzano quest’anno il loro primo lavoro, intitolato “Madness”. Si tratta di un EP di 5 brani di furioso thrash metal, molto aggressivo, ispirato dalla scena americana di gente come Dark Angel (su tutti), Exodus, Sacred Reich et similia. Tratto particolare è la voce di Manuele Ruggiero, molto cattiva ed aggressiva, forse fin troppo vicina a certo metalcore moderno di scarsa qualità. Ecco forse è proprio questo il punto debole dei Concrete che, altrimenti, con la loro musica saprebbero essere maggiormente convincenti. E’ indubbio, infatti, che la musica di questa band sprizza energia ed adrenalina dal primo all’ultimo momento (come solo il buon vecchio thrash sa fare!), il potente batterista Luca Nazzari pesta come si deve sul proprio strumento, imponendo velocità sempre sostenute, quasi al limite del blast beat, le due chitarre macinano riff in gran quantità, sostenute ottimamente dal basso pulsante di Daniele Orlandi. Musicalmente, quindi, nulla da eccepire, se non forse una certa mancanza di originalità, anche se non mi pare questo l’intento dei Concrete, quanto quello di suonare la musica che amano! Non mi convince la voce in simil screaming/growling; lo so, è questione di gusti, ma “Fuckcilation”, tanto per citare il primo pezzo che mi viene in mente, con un singer migliore (non bisogna essere per forza Joey Belladonna, Eric A.K., Soren Adamsen o Tim “Ripper” Owens, ma ci sono ampi margini di miglioramento!), credo mi avrebbe convinto e coinvolto maggiormente. “Madness” è comunque un buon lavoro, che lascia trasparire buone qualità nei musicisti ed una passione evidente verso questo genere di musica; aspetto i Concrete con un nuovo lavoro e, magari, uno stile di cantato meno aggressivo e meno metalcore-oriented.

Voto: 3/5

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

FM: la classe che non tramonta!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
EX: da Verona un invito a lottare.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'attesissimo ritorno dei One Desire
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Colpisce per essere un 'semplice' album Death Metal questo terzo dei tedeschi Sabiendas
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'assalto nichilista degli Henry Kane di Jonny Pettersson  dei Wombbath
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gomorra, per i fans degli Iced Earth
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Killitorous: come fare i cazzoni suonando musica impressionante
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Angel Grinder debuttano con un Death/Thrash old school impressionante
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Annotatevi il nome dei Breaking The Silent!
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Solar Flare: nulla da salvare
Valutazione Autore
 
0.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Buonissima seconda prova per i tedeschi Bloodred
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una gran bella sorpresa questo secondo album degli Ara
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla