A+ A A-
 

Tanto di cappello per il secondo album dei connazionali Reapter Tanto di cappello per il secondo album dei connazionali Reapter Hot

Tanto di cappello per il secondo album dei connazionali Reapter

recensioni

gruppo
titolo
Cymatics
etichetta
Revalve Records
Anno
Line up:
Claudio Arduini - Vocals
Max Pellicciotta - Rhythm and lead guitars
Daniele Bulzoni - Rhythm and lead guitars
Jury Pergolini - Bass
Emiliano Niro - Drums
 
Tracklist:
1. Repeat
2. Tsunami
3. Time Lapse
4. The Alchemist
5. Life and Horror
6. Behind a Mask
7. Useless
8. Fallen Angels
9. Tram Out
10. Omega Revolution

opinioni autore

 
Tanto di cappello per il secondo album dei connazionali Reapter 2017-09-12 17:55:15 Luigi Macera Mascitelli
voto 
 
5.0
Opinione inserita da Luigi Macera Mascitelli    12 Settembre, 2017
Ultimo aggiornamento: 12 Settembre, 2017
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Ragazzi, finalmente ho tra le mani qualcosa che non è la solita minestra riscaldata dal sapore di "già sentito" e che è riuscita a coniugare uno stile old school all'innovazione e modernità dei giorni nostri: sto parlando dei nostri connazionali Reapter e del loro secondo album, "Cymatics". Che dire se non che questo album spacca davvero: un progressive thrash metal con gli attributi che riesce a prenderti a pugni in faccia e, contemporaneamente, lasciarti stupito per l'ottima esecuzione di ciascun pezzo, segno dell'evidente preparazione musicale di ogni membro. Un'altra gloria "made in Italy" che entra di diritto tra le migliori produzioni del 2016.
Ma, di preciso, cosa ha da offrirci questo capolavoro? Beh, se volete farvi un'idea di cosa vi aspetta, allora gustatevi la traccia "Tsunami" e non ne rimarrete delusi: riff serratissi in stile Testament, di cui è perfettamente percepibile l'influenza, che cedono abilmente il posto all'intreccio delle chitarre - che delle volte quasi ricordano il melodic death -, le quali si lasciano ad una componente progressive davvero sbalorditiva. Il tutto è ben studiato, ricercato e curato nei minimi dettagli; mi riferisco in particolare alla voce che riesce ad adattarsi benissimo: cattiva e sporca quando la traccia è più thrash e più cristallina quando la melodia e i ghirigori la fanno da padroni.
Vorrei soffermarmi, in particolare, su due tracce che, secondo me, sono le più significative di "Cymatics" e quelle che riescono meglio a rappresentare lo straordinario lavoro dei nostri amici Reapter: "Behind a Mask" e "Omega Revolution". La prima è una sorta di ballad nella quale tutte le componenti, dalle più aggressive alle più armoniose, e le varie sfumature riescono a fondersi in un prodotto compiuto e ricco di personalità: se mi chiedessero "chi sono i Reapter?" risponderei loro citando la traccia in questione. Veniamo al secondo brano, questa volta molto più in stile Dream Theater o, per essere più pertinenti, Liquid Tension Experiment: in questa canzone completamente strumentale, i nostri ragazzi si lasciano andare ai vari tecnicismi, ghirigori e arzigogoli. La potrei definire come un parco giochi nel quale si dà libero sfogo alle proprie doti musicali, per cui se volete farvi un'idea circa la bravura e la conoscenza strumentale dei Reapter, dovete assolutamente ascoltare questo brano e rimarrete a bocca aperta.
Sono estremamente fiero di questa eccellenza tutta "made in Italy" perché è l'ennesima conferma che il Bel Paese non è secondo a nessuno e siede al pari di tutte le altre glorie europee in ambito metal. Complimenti ragazzi, continuate così!

Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Un mix eterogeneo e davvero interessante
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un grande CHAOS! Grande impatto per i Thrasherz Indiani
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sesto sigillo degli israeliani Arallu
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ancora tanta la strada da fare per gli Hybrid Practice
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Extreme Prog dai Caraibi: debut album per i costaricani Nostoc
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I brasiliani Dark Avenger tornano con un disco complesso, oscuro ed orchestrale
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

demo

Secondo EP per i finlandesi Distress of Ruin
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Stilema: folk metal lirico!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Demo per la One Man Band romena Vorus: in formato cassetta!
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un primo lavoro più che promettente per gli Astral Fire
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Debuttano bene gli americani Wolvenguard
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Secondo EP per i casertani Disturbia
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla