A+ A A-
 

IHSAHN: Nuovo capolavoro extreme prog IHSAHN: Nuovo capolavoro extreme prog Hot

IHSAHN: Nuovo capolavoro extreme prog

recensioni

gruppo
titolo
"Eremita"
etichetta
Candleight, Mnemosyne
Anno

Line Up:

 

Ihsahn : chitarra, voce, basso

Tobias Ornes: batteria

Jorgen munkeby: sassofono

 

Tracklist:

 

1 Arrival

2 The Paranoid

3 Introspection

4 The Eagle And The Snake

5 Catharsis

6 Something Out There

7 Grief

8 The Grave

9 Departure

opinioni autore

 
IHSAHN: Nuovo capolavoro extreme prog 2012-11-17 11:40:54 Michele Alluigi
voto 
 
4.5
Opinione inserita da Michele Alluigi    17 Novembre, 2012
Ultimo aggiornamento: 17 Novembre, 2012
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Su Ihsahn non si può mai dire nulla di scontato, poiché stiamo parlando di un vero e proprio genio dell'extreme metal, che con i suoi Emperor ha semplicemente scritto pagine memorabili del black metal, elevandolo al suo apice sinfonico e progressivo.
Nel 2006 ha inizio la sua carriera solista con “The Adversary“, in cui il sound si distacca dalla matrice della band madre, per concentrarsi di più sulla vena progressiva e sperimentale, che nei successivi dischi “After” ed “Angl” viene ampliata ed innovata.
Oggi, lo scuro ed introverso musicista norvegese, giunge al quarto capitolo discografico “ Eremita”, un ulteriore passo avanti di quel genere da lui creato che viene definito per convenzione definito “extreme progressive metal”, che ha molto a che vedere con i primi Opeth, ma questa volta vi è un ritorno alle antiche sonorità degli Emperor (di cui resta viva la speranza di una futura reunion).
Giusto per fare un esempio di quanto questo musicista sappia guardare avanti, in questo disco torna di nuovo il sassofono, utilizzato qui come strumento d'atmosfera in ambito estremo in chiave decisamente originale. Ma qui non c'è solo black metal, c'è anche il prog, il jazz ed anche un po' di hard rock, senza parlare degli ospiti d'eccezione come Devin Townsend su “Introspection” e Jeef Loomis per l'assolo di “The Eagle and The Snake”, che conferisce quel pizzico di speed metal neoclassico tipico del biondo chitarrista ex-Nevermore.
Se c'è un musicista che ha saputo veramente distinguersi nella carriera solista questi è proprio Ihsahn, a differenza di altri che non fanno altro che ricalcare la propria band; “ Eremita” è un disco completo, come il suo autore, che tocca diversi ambiti musicali, non è che un piccolo tassello di un mosaico artistico creativo sconfinato.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Un lavoro senza infamia e senza lode per gli svedesi Sarcasm
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Stozhar: un interessante band ancora troppo poco conosciuta.
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i brasiliani Stomachal Corrosion un album arrivato con un ritardo di almeno 25 anni
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Il debut album dei belgi Orthanc
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un buon power metal melodico e dinamico dalla Spagna coi Nocturnia
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il debutto degli Hunter vince e convince
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per gli Svizzeri Freakings un quarto album valido, ma nulla di più
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rogue Deal, passione per il buon vecchio heavy
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ardityon, un esordio che farà agitare diverse capocce e brillare molti occhi
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla