A+ A A-
 

Nervcast: thrash decisamente interessante dal Canada Nervcast: thrash decisamente interessante dal Canada Hot

Nervcast: thrash decisamente interessante dal Canada

recensioni

gruppo
titolo
"Locked and loaded"
etichetta
Autoproduzione
Anno

 

TRACKLIST:

1. Chemical solution (3:59)

2. Fallen angels (3:52)

3. Moonstruck (3:32)

4. Locked and loaded (3:31)

 

 

LINE UP:

Everett Mason - Vocals and Guitar

Kevin Daliri – Guitar

Galen Weir – Bass

Matthew Humphreys - Drums

opinioni autore

 
Nervcast: thrash decisamente interessante dal Canada 2017-10-28 08:03:45 Ninni Cangiano
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Ninni Cangiano    28 Ottobre, 2017
Ultimo aggiornamento: 28 Ottobre, 2017
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Ogni tanto si ha la fortuna di scoprire bands validissime sparse in giro per il mondo in ogni settore del metal; in questo periodo a me è capitata la fortuna di aver a che fare con i canadesi Nervcast e con il loro primo lavoro, un E.P. di quattro pezzi intitolato “Locked and loaded”. Già il paragone fatto dall’agenzia nella sua presentazione era di quelli arditi: “per fans di primi Metallica, Megadeth e Iron Maiden”... mi sono subito detto: “o questi sono pazzi, oppure questo gruppo è proprio tosto!”. Ed effettivamente la mia seconda previsione era la più calzante, i Nervcast infatti sono una band davvero valida ed il loro thrash metal si ascolta e riascolta con enorme piacere. Per amore di precisione, più che un paragone ai vecchi Megadeth, ci metterei qualcosa dei primi Anthrax, dato che qualche passaggio che richiama lontanamente al mosh della band di Scott Ian l’ho sentito qua e là, mentre non ho trovato molto che mi facesse pensare al rosso Mustaine ed al suo gruppo. Ma l’abilità maggiore dei Nervcast sta nel miscelare le lezioni del thrash della Bay-Area (leggi appunto Metallica dei primi 3 albums), con quelle della scuola newyorkese, unendole ad un gusto per la melodia tipico della NWOBHM, in cui appunto gli Iron Maiden sono maestri indiscussi. Ecco, quindi, che il thrash metal di questi quattro brani è leggermente “ammorbidito” nelle sue parti più melodiche ed ha il basso quale strumento protagonista alla pari delle due chitarre. C’è poi da dire che il cantante Everett Mason è anche dotato di una voce molto gradevole, particolare decisamente raro nel mondo thrash, in cui spesso abbiamo a che fare con screamer arrabbiati che urlano senza soluzione di continuità; qui Mason canta e lo fa anche abbastanza bene. Naturalmente, considerata l’ormai appurata e purtroppo consolidata miopia del music business che ci sommerge continuamente di immondizie musicali, ignorando perle del genere, i Nervcast hanno dovuto autoprodursi questo loro debutto. Non ho informazioni su come procurarsi un esemplare di questo “Locked and loaded” ma, credetemi, ne vale proprio la pena! E speriamo che qualche label attenta, si accorga di questi Nervcast....

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

I Cynic ci regalano purtroppo solo un singolo
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il malinconico debut album della one man band Somnent
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I nuovi shredders: disco di esordio per Dustin Behm!
Valutazione Autore
 
1.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sarà il disco della consacrazione per i Deathless Legacy?
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Atmosfere gotiche, nordiche, fantasy per gli Unshine
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un heavy suonato bene per i Random Eyes
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

I Blaspherion dovranno fare più di così per emergere dalla massa
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un groove metal dritto come un pugno tra i denti! South Of No North - Stubborn
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il virtuosismo non è tutto! Progetto strumentale per Luca Negro
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una produzione a dir poco pessima porta alla stroncatura del debut album degli Svarthart
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
In Grind We Trust, One day In Fukushima non la mandano a dire!
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
CHIEN BIZARRE: Alternative Indie Rock Italiano Di Assoluto Spessore!!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla