A+ A A-
 

Act Of Sin: una band di titani che vi prenderà a calci con il loro sound particolare Act Of Sin: una band di titani che vi prenderà a calci con il loro sound particolare Hot

Act Of Sin: una band di titani che vi prenderà a calci con il loro sound particolare

recensioni

titolo
Casting The Second Stone
etichetta
Autoproduzione
Anno

Tracklist:

  • Full Moon Rising
  • Werewolf
  • Breaking Point
  • 6.2
  • Broken Wing Syndrome
  • My Legacy
  • Ten Yards, Eleven Bodies
Line-up:
Nick Gauthier - Guitar, Vocals

Dave Readyhough - Guitar

Matt Paterson - Lead Vocals

Dylan Smith - Drums
 

opinioni autore

 
Act Of Sin: una band di titani che vi prenderà a calci con il loro sound particolare 2017-10-28 15:26:45 Luigi Macera Mascitelli
voto 
 
5.0
Opinione inserita da Luigi Macera Mascitelli    28 Ottobre, 2017
Ultimo aggiornamento: 28 Ottobre, 2017
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Chinate il capo, inginocchiatevi e rendete omaggio a una delle migliori band che abbia mai recensito: senza ombra di dubbio, "Casting The Second Stone" dei canadesi Act Of Sin, si pone di diritto sull'Olimpo delle migliori produzioni del 2016. Un connubio perfetto tra thrash metal old school e melodic death metal, il tutto condito con una spolverata metalcore e groove che regala quel tocco di unicità ad un lavoro davvero sbalorditivo.
Avrò ascoltato l'album per giorni interi senza stancarmi; del resto, come si fa ad annoiarsi con la spettacolare "Werewolf"? Una macchina da guerra fatta canzone: riff violentissimi e serrati in un sound che pesca le migliori sonorità degli anni 80-90 del thrash, una voce a dir poco pazzesca, che ricorda moltissimo lo stile canoro di Rob Dukes (ex Exodus), la quale riesce a fondere un tono grezzo e sporco ad uno più cristallino e pulito (in particolare nelle componenti metalcore dell'album). Penso di avere tra le mani la versatilità fatta disco: brani come "Breaking Point" e "6.2" sono la prova tangibile che, se fatto con cognizione di causa e con le dovute competenze, nel mondo del metal è possibile fare di tutto, dalle commistioni più azzardate agli esperimenti più folli.
Spettacolare è la componente melodica dell'intero album e non posso non riferirmi alla sopracitata "6.2", una delle migliori tracce di "Casting The Second Stone": sembra di avere Exodus, Sylosis ed As I Lay Dying fusi in un unico gruppo,e la cosa bella è che le singole influenze non possono essere separate da tutto il resto perché sono talmente ben amalgamate insieme da creare un qualcosa di unico, emozionante e dall'estrema personalità.
Ragazzi miei, c'è poco da dire poiché sarebbero solo ulteriori elogi e complimenti ai nostri amici canadesi ai quali voglio mandare il mio personale "grazie" per averci regalato un piccolo grande tesoro musicale, pieno di sentimento, cattiveria, eleganza e forza di impatto. Aspetto con estrema impazienza il prossimo lavoro. YOU ROCK!

Trovi utile questa opinione? 
30
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Elvellon, cresciuti a pane e Nightwish
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per gli austriaci Richthammer un disco senza infamia e senza lode
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
"Stardust", un malinconico urlo disperato dai belgi Soul Dissolution
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Refuge, la solita minestra ma che è sempre buona anche in Estate
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Bel debutto per le Charlotte in Cage con il loro “riot metal”.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I pionieri del death/thrash Agressor tornano con una ristampa della loro pietra miliare
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Dissonante, straniante ed "esotica" la proposta dei Dischordia
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Immortal Sÿnn hanno bisogno di scegliere una strada da percorrere
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rites Of Sedition, mai giudicare un libro dalla copertina..
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un lavoro strumentale fin troppo prolisso per Carmelo Caltagirone
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ep che si concentra soprattutto su alcune cover per Parrys Hyde
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla