A+ A A-
 

Hitwood: un progetto solista davvero interessante made in Italy Hitwood: un progetto solista davvero interessante made in Italy Hot

Hitwood: un progetto solista davvero interessante made in Italy

recensioni

gruppo
titolo
As A Season Bloom
etichetta
Autoproduzione
Anno

Tracklist:

  • A Spring Glare Where Green Shine The Brightest
  • Memories From A Gentle Summer Evening
  • Catch the Autumn Scent
  • Awaked by a Winter Blast
 
Line - up:
Antonio Boccellari (Guitar, Drums, Bass, Studio Engineering, Synth)

opinioni autore

 
Hitwood: un progetto solista davvero interessante made in Italy 2017-11-06 15:00:08 Luigi Macera Mascitelli
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Luigi Macera Mascitelli    06 Novembre, 2017
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Ognuno di noi, almeno una volta nella vita, avrà sicuramente sognato delle melodie, delle voci evanescenti, degli echi lontani... e sono altrettanto convinto che gli appassionati di musica, me compreso, vorrebbero trasporre in musica il frutto di un'esperienza irrazionale, voler concretizzare qualcosa che è solo nella nostra mente. Ebbene, con questa premessa, vi presento il meraviglioso EP, "As a Season Bloom", della nostrana one-man-band Hitwood: progetto davvero interessante che descrive l'atmosfera di ciascuna stagione sotto forma di brani musicali.
Durante l'ascolto del lavoro, il quale affonda le radici nel melodic death con una spiccata influenza shoegaze data dai celeberrimi Alcest, mi sono reso conto di un fatto davvero curioso: "As a Season Bloom" è un prodotto estremamente soggettivo che sì lascia trapelare i sogni e le sensazioni dell'autore, tuttavia lascia molto spazio all'interpretazione personale trasformando così l'EP in un'esperienza diversa per ciascun ascoltatore. Pioggia, neve, il calore del sole, le carezze del vento, il fruscio delle foglie... chiudete gli occhi e lasciatevi trasportare brano dopo brano...immergetevi nei vostri pensieri e assaporate le varie stagioni solo con la musica. Complimenti ad Antonio Boccellari per aver dato vita ad un progetto davvero unico, interessante e, dal mio punto di vista, estremamente empatico.

Trovi utile questa opinione? 
220
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

I Khemmis si confermano tra i protagonisti del doom contemporaneo.
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli svedesi Craft come sempre fedeli alle proprie sonorità
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Gaerea confermano in toto quanto di buono sentito nell'EP di un paio d'anni fa
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Kalmah: Tutto secondo copione ma a noi va benissimo così
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Con "Exiler" i Construct of Lethe realizzano un lavoro monolitico
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il symphonic/melodic metal inspirato di casa Somerville
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Dissonante, straniante ed "esotica" la proposta dei Dischordia
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Immortal Sÿnn hanno bisogno di scegliere una strada da percorrere
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rites Of Sedition, mai giudicare un libro dalla copertina..
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un lavoro strumentale fin troppo prolisso per Carmelo Caltagirone
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ep che si concentra soprattutto su alcune cover per Parrys Hyde
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla