A+ A A-
 

Un terzo disco che segna un passo avanti per gli Eternal Silence Un terzo disco che segna un passo avanti per gli Eternal Silence Hot

Un terzo disco che segna un passo avanti per gli Eternal Silence

recensioni

titolo
Mastermind Tyranny
etichetta
SLIPTRICK RECORDS
Anno

Track Listing:

01. Lucifer’s Lair | 02. Fighter | 03. Mashed | 04. Adagio | 05. Game Of The Beasts | 06. Mystic Vision | 07. The First Winter Night | 08. Foreign Land | 09. Icy Spell | 10. Ashes Of Knowledge

 

Eternal Silence are:

 

Marika Vanni – Vocals | Alberto Cassina – Guitars and Vocals | Davide Rigamonti – Guitars | Davide Massironi – Drums | Alessio Sessa – Bass

opinioni autore

 
Un terzo disco che segna un passo avanti per gli Eternal Silence 2017-11-10 12:52:16 Federico Orano
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Federico Orano    10 Novembre, 2017
Ultimo aggiornamento: 12 Novembre, 2017
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Ci sono una valanga di dischi nel genere “symphonic female vocals” che annoiano dal primo ascolto e ci sono, invece, bands che riescono a colpire fin dalle prime note, pur non inventando nulla di nuovo. Pare quindi che questi Eternal Silence abbiano trovato la ricetta giusta; già avevamo notato il loro potenzale con il precedente disco (“Chasing Chimera”), ora la band con questo “Mastermind Tyranny” mostra un passo avanti dal punto di vista della maturità.

Il leader Alberto Cassina ha composto 10 nuovi brani all'insegna del power metal melodico contrassegnato da orchestrazioni, riff potenti e naturalmente dalla voce femminile di Marika che si alterna con appunto il buon Alberto al microfono. “Mastermind Tyranny” è un disco fresco, melodico, di impatto, ma non per questo banale. E' comunque abbastanza vario, c'è del symphonic power metal, ma anche un tocco power/prog, l'alternanza delle due voci dona una marcia in più ai brani, ricordando i bravissimi Sinheresy capaci di tornare alla grande proprio quest''anno, ma gli Eternal Silence risultano meno moderni e più classici rispetto ai colleghi triestini. I brani migliori si incontrano andando avanti con la tracklist; la hit “Mashed”, pezzo orecchiabile che conquista da subito (perfetta come singolo del disco), la ritmata “Game Of The Beasts” e la mega ballatona “Mystic Vision”.

Gli Eternal Silence si confermano band meritevole di considerazione. Se amate il melodic metal ed il metal sinfonico con voce femminile, allora date una chance a “Mastermind Tyranny”.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Ep di soli due brani per i promettenti Lost Division
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Árstíðir ed un lavoro dalla meravigliosa potenza evocativa
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un po' di epic metal con gli indiani Falcun
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Khemmis si confermano tra i protagonisti del doom contemporaneo.
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Buck Tow Truck, non benissimo come inizio!
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dissonante, straniante ed "esotica" la proposta dei Dischordia
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Immortal Sÿnn hanno bisogno di scegliere una strada da percorrere
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rites Of Sedition, mai giudicare un libro dalla copertina..
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un lavoro strumentale fin troppo prolisso per Carmelo Caltagirone
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla