A+ A A-
 

Il nuovo EP degli Schwarzer Engel, in attesa del full-lenght Il nuovo EP degli Schwarzer Engel, in attesa del full-lenght

Il nuovo EP degli Schwarzer Engel, in attesa del full-lenght

recensioni

titolo
"Sinnflut"
etichetta
Massacre Records
Anno

 

TRACKLIST:

1. Sinnflut

2. Futter Für Die See

3. Requiem (Piano Version Feat. El Friede)

4. Sinnflut (Club-Remix)

 

 

LINE-UP

Dave Jason - Vocals, Guitars, Programming

Vincent Hübsch - Guitars

Timo Joos - Guitars

Bert Oeler - Bass

Carlo Schmidt - Drums

opinioni autore

 
Il nuovo EP degli Schwarzer Engel, in attesa del full-lenght 2017-12-05 09:50:14 Ninni Cangiano
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Ninni Cangiano    05 Dicembre, 2017
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

In oltre 10 anni di recensioni, è la prima volta che mi capita di cimentarmi con gli Schwarzer Engel, la band dell’angelo nero (questo il significato in tedesco del monicker) Dave Jason. Parecchie volte i gothsters tedeschi hanno realizzato EP, tra un full-lenght e l’altro, ed anche quest’anno eccoli puntuali con un altro dal titolo “Sinnflut” in attesa del nuovo album previsto per la primavera 2018. In poco meno di un quarto d’ora, possiamo ascoltare 3 pezzi nuovi, di cui uno (la title-track) in duplice versione. E partiamo proprio da questo, “Sinnflut” viene presentato sia nella versione originale, molto bella, elegante e gotica al 100%, con il vocione profondo di Dave Jason in splendida evidenza. La versione “Club-Remix” ha qualche tocco più electro a differenziarlo dall’originale, anche per renderlo maggiormente adatto ad una riproduzione nei locali a tema. “Futter Für Die See” è molto più lenta e quasi tetra; se la tastiere fossero state maggiormente in evidenza sarebbe stata definibile horrorifica; il cantato quasi sussurrato poi contribuisce alla resa ottimale delle atmosfere dark. La breve “Requiem” è un gradevole pezzo strumentale, interamente realizzato al pianoforte con l’ospite El Friede (ex degli Oomph!). “Sinnflut” degli Schwarzer Engel è un lavoro convincente, che mette in mostra una delle migliori realtà del panorama gothic; non resta che aspettare il nuovo album tra qualche mese.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Gli Accuser non sbagliano un colpo dopo trent'anni di puro thrash
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Visigoth e l'epic metal
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Us metal vario e complesso nel riuscitissimo disco targato Mike Lepond's Silent Assassins
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un salto nel mondo del rock classico con Rick Springfield
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
E' già tempo di live album per i Delta Deep di Phil Collen
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Discreto il come-back dei Thaurorod
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Il female fronted symphonic melodic metal dei Rite Of Thalia
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un bel concentrato di power/heavy granitico con gli spagnoli SnakeyeS
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sorprendente il lavoro degli olandesi Morvigor
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una vera e propria prova di forza dei finlandesi Abhordium in questo loro secondo album
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sembrano svedesi, ma invece provengono dall'Alabama: secondo album per gli Oracle
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla