A+ A A-
 

Brutalità ragionata ma potente! - Divination degli HELSLAVE Brutalità ragionata ma potente! - Divination degli HELSLAVE Hot

Brutalità ragionata ma potente! - Divination degli HELSLAVE

recensioni

gruppo
titolo
Divination
etichetta
Autoproduzione
Anno
Tracklist:
1. Summoning the Eternal Eclipse 04:07
2. Lord of Lies 03:32
3. The Spawn of Astaroth 03:42
4. Desecration 04:34
 
Line up:
Diego (vocals)
Jari (guitar)
Lorenzo (guitar)
Luca (bass)
Francesco (drums)
 
DURATA TOTALE: 15:55
 

opinioni autore

 
Brutalità ragionata ma potente! - Divination degli HELSLAVE 2017-12-06 15:57:31 Graziano
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Graziano    06 Dicembre, 2017
Ultimo aggiornamento: 06 Dicembre, 2017
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

In attesa del loro nuovo capitolo, direttamente da Roma, gli HELSLAVE sfornano un ep dal titolo “Divination”. Attivi dal 2009 con già alcuni prodotti davvero validi; i brani che compongono questo nuovo prodotto discografico sono veloci e diretti come un pugno in faccia, accostabili a grandissime bands che hanno reso unico questo genere quali i Dismember. Le chitarre sono davvero massicce e le sferzate sono belle feroci e oscure ad opera del nuovo innesto Diego Laino (che già abbiamo potuto apprezzare nei Symbolyc e negli Ade); sin dal primo brano riescono comunque a stupire senza però innovare nulla nel genere. La loro è una violenza ragionata,anche se il senso di nostalgicità permane in questo disco,cio non è una pecca perch+è i ragazzi sanno conferire all’ascoltatore tutta quella rabbia e dedizione alla causa che un disco come questo deve per forza avere e che riesce a raggungere tranquillamente facendo breccia nelle orecchie dell'ascoltatore. "The Spawn Of Astaroth" e "Desecration" sono le due tracce migliori del disco, e devo dire che sono anche quelle più curate dal punto di vista dell’arrangiamento. La sezione ritmica è davvero una cosa fenomenale e portentosa. Ho potuto apprezzare tantissimo le scelte stilistiche e, soprattutto, ancora una volta gli arrangiamenti, che non si limitano dunque agli standard del genere e riescono a caricare davvero ottimamente. Una brutalità ragionata, ma potente!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Secondo disco ma ancora parecchia strada da fare per i Prima Nocte
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
State of Salazar quattro anni dopo, un altro pieno centro
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Magic Dance un salto negli anni 80 con un Aor iper melodico
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tornano dopo dieci anni con un disco davvero ben fatto i Forest of Shadows
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sufficienza risicata per i death/doom metallers bolognesi Ferum
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Dawn Ahead, thrash ispirato agli USA, ma dalla Germania
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il primo disco solista di Kikis A. Apostolou, chitarrista degli Arrayan Path
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ace Mafia un ep niente male per i fans dell'hard rock dalle sonorità moderne
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Watershape, un prog metal dove spesso viene colpevolente poco curato l'aspetto melodico.
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Nerobove scandagliano il malessere umano con un sound azzeccatissimo
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla