A+ A A-
 

Sinfonico, intellligente ed accattivante, questa è la nuova fatica di Zgard! Sinfonico, intellligente ed accattivante, questa è la nuova fatica di Zgard! Hot

Sinfonico, intellligente ed accattivante, questa è la nuova fatica di Zgard!

recensioni

gruppo
titolo
У вирi чорної снаги (Within the Swirl of Black Vigor)
etichetta
Svarga Music
Anno

Lineup:

Yaromisl - Guitars, Vocals, Keyboards, Mouth Harp, Programming, Lyrics

 

Tracklist:

1. Занурення в ніч (Dive into the Night)

2. Забутий (Forgotten)

3. Сповідь німого (Confession of Voiceless)

4. Замерзлий простір (Frozen Space)

5. Там де камні гудуть (Where the Stones Is Drone)

6. КолоСлово (KoloSlovo)

7. Холодна ватра (Cold Bonfire)

8. Колискова зими (Winter Lullaby)

opinioni autore

 
Sinfonico, intellligente ed accattivante, questa è la nuova fatica di Zgard! 2017-12-12 22:40:20 Rob M
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Rob M    12 Dicembre, 2017
Ultimo aggiornamento: 13 Dicembre, 2017
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Quando si sente parlare di Pagan Black Metal, in un certo qual modo si associa al modello black metal un alone "epico" che, in certi frangenti, spesso, vien portato all'eccesso.
Questo perché il sapore black metal viene lasciato ad un insieme di cliché che purtroppo al giorno d'oggi lascian il tempo che trovano. Un po' sconcertato dall'artwork e dalla intro di questo nuovo disco della one man band ucraina Zgard, mi stavo già aspettando un "mattone".
Invece, con mio grande stupore, mi son ritrovato ad ascoltare un lavoro sì epico, ma assolutamente in linea con la vecchia scuola Black della seconda metà dei '90 (Ragnarok ai tempi di "Nattferd" o Nokturnal Mortum ai tempi di "NeChrist", per intenderci), se pur attuale per quanto riguarda suoni e mix. Composto da brani incredibili, ricchi di pathos e capaci di trascinare l'ascoltatore tra scelte accattivanti che mischiano strumenti folk ad un sound ruvido, eppur contemporaneo, questo lavoro merita un occhio di riguardo quest'anno.
Sin da subito il primo brano dopo la intro mette le carte in tavola, per rivelare un progetto che dispone di una maturità artistica assoluta e ben oltre la media.
Perle indiscusse vengon rilasciate traccia dopo traccia, con incredibile talento, nella capacità di amalgamare violenza e modernismo attraverso coordinate inusuali.
Esempi lampanti son senz'altro la quarta "Frozen Space" e la successiva "Where The Stones Drone", brani che mostrano senza timore i due lati della medaglia. Allo stesso tempo, come non citare altri brani? L'evocativa "KoloSlovo" è una traccia che anch'essa mette in mostra un interessante connubio folk/metal assolutamente riuscito.
"Within The Swirl Of Black Vigor" di Zgard è un lavoro affascinante e che consiglierei a chiunque. Senz'altro non il più tirato esempio di black metal, ma un geniale approccio al genere che non può lasciar indifferenti.

Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

I Cynic ci regalano purtroppo solo un singolo
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il malinconico debut album della one man band Somnent
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I nuovi shredders: disco di esordio per Dustin Behm!
Valutazione Autore
 
1.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sarà il disco della consacrazione per i Deathless Legacy?
Valutazione Autore
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Atmosfere gotiche, nordiche, fantasy per gli Unshine
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un heavy suonato bene per i Random Eyes
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

I Blaspherion dovranno fare più di così per emergere dalla massa
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un groove metal dritto come un pugno tra i denti! South Of No North - Stubborn
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il virtuosismo non è tutto! Progetto strumentale per Luca Negro
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una produzione a dir poco pessima porta alla stroncatura del debut album degli Svarthart
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
In Grind We Trust, One day In Fukushima non la mandano a dire!
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
CHIEN BIZARRE: Alternative Indie Rock Italiano Di Assoluto Spessore!!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla