A+ A A-
 

Sufficiente ma nulla di più il terzo disco dei messicani Leider Sufficiente ma nulla di più il terzo disco dei messicani Leider Hot

Sufficiente ma nulla di più il terzo disco dei messicani Leider

recensioni

gruppo
titolo
Alloys
etichetta
Autoproduzione
Anno

LINE UP:
Sergio Trejo: Guitars
Jhovany Lara: Guitars
Julio Romo: Bass
Japo Lopomontiel: Drums
Diego Trejo: Vocals

 

TRACKLIST:
1. We Are Masters
2. Flesh
3. Phoenix
4. Insanity
5. Dust From Hell
6. Boo
7. High Fliying Bird
8. Blood Heroes

opinioni autore

 
Sufficiente ma nulla di più il terzo disco dei messicani Leider 2017-12-14 13:38:30 Giuseppe Lombardo
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Giuseppe Lombardo    14 Dicembre, 2017
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Leider è un nome a me sconosciuto nel panorama Heavy Metal, ma questi cinque messicani, “zitti zitti”, sono arrivati a pubblicare questo Alloys che è il terzo capitolo della loro discografia.
L'apertura del disco è affidata a We Are Masters, pezzo che presenta un songwriting molto in linea con quello che ci si può aspettare da un gruppo che suona Heavy Metal tradizionale, ma che nel complesso risulta efficace e dotato di un buon tiro.
La successiva Flesh convince già meno, ma i Leider si rifanno in fretta con Phoenix, pezzo ultra Maideniano che non fa sicuramente urlare al miracolo, ma che regala comunque (quasi) 6 minuti di piacevole Heavy Metal come ormai fanno in pochi.
Il disco prosegue pressochè su questi binari offrendo altri 5 pezzi che aggiungono poco o nulla a quanto di già sentito. Fa eccezione la conclusiva Blood Heroes, in cui fa capolino anche una cornamusa la quale prova a dare quel qualcosa in più a un disco non brutto ma, secondo me, privo di momenti veramente memorabili.
Dunque, per tirare le somme, Alloys è un disco che si lascia ascoltare, a cui però si può fare anche a meno... Parte bene nel complesso ma si perde un po' a mano a mano che si va avanti. Se volete dargli un'opportunità fate pure (bastano solo 34 minuti per sentire l'album intero) altrimenti passate oltre, non vi perdete di certo un “discone”.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Gli Urze De Lume ed un disco che non ha niente a che spartire con il metal
Valutazione Autore
 
1.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un altro buon disco per i Cryonic Temple
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il solito hard rock moderno per i Co-op: tanta potenza, poche vibrazioni
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Fantasy Opus, un buon esempio di power metal teutonico dal tocco progressivo
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Blaze Of Perdition, aspettatevi l'inaspettato.
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Eigensinn, dalla Germania con sonorità moderne e voce femminile
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Eye Of The Destroyer, la bestia del New Jersey torna con un nuovo EP
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un viaggio alchemico tra filosofia e visioni mistiche: il nuovo EP dei Veratrum
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Dygora dimostrano di essere pronti per il grande passo
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Arriva sul mercato occidentale "Зло внутри" degli ucraini Crystal Sword
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ben Blutzukker ed un E.P. di cui difficilmente ci si ricorderà in positivo
Valutazione Autore
 
1.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli A Scar for the Wicked ed un sound che unisce perfettamente Deathcore e Melodic Death
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla