A+ A A-
 

In memoria di Mario Linhares un grande live album che racchiude la carriera dei Dark Avenger! In memoria di Mario Linhares un grande live album che racchiude la carriera dei Dark Avenger! Hot

In memoria di Mario Linhares un grande live album che racchiude la carriera dei Dark Avenger!

recensioni

titolo
Alive & Dark
etichetta
Shinigami Records
Anno

Disco 1

1. Dark Avenger 2003 06:19

2. Who Dares to Care 04:54

3. Crown of Thorns 06:21

4. Die Mermaid 04:41

5. Utther Evil 05:37

6. Clas Myrddin 05:07

7. Tales of Avalon 05:35

8. Rebellion 05:58

9. Unleash Hell 05:00

10. Armageddon 05:42

 

Disco 2

1. Morgana 05:35

2. Symphonic as the Rain 07:00

3. Acoustic The Lament 02:32

4. Acoustic Give a Chance 03:14

5. Symphonic Caladvwch 07:28

6. Dark Avenger 2003 (Studio Version) 08:11

7. Symphonic Caladvwch (Studio Version) 06:57

8. Utther Evil – Delirious (Studio Version) 02:20

9. Utther Evil – Tragedy (Studio Version) 05:59

10. Unleash Hell (Studio Version) 05:23

 

Line-up:

Mario Linhares – voce

Hugo Santiago – chitarra

Marcus Valls – chitarra

Gustavo Magalhães – basso

Rafael Dantas – batteria

 

Tomaz Vital – tastiere

opinioni autore

 
In memoria di Mario Linhares un grande live album che racchiude la carriera dei Dark Avenger! 2017-12-26 11:30:30 Celestial Dream
voto 
 
4.5
Opinione inserita da Celestial Dream    26 Dicembre, 2017
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Sono riuscito solamente di recente a procurarmi questo doppio live album uscito nel 2015, opera dei Dark Avenger, band brasiliana formata nel 1993 capace di tornare alla grande negli ultimi anni dopo alcuni problemi avuti nel mezzo della propria carriera.

Questo “Alive & Dark” ripercorre in una serata a San Paolo tutta la discografia (apparte il più recente ed interessante “The Beloved Bones: Hell” che ha visto la luce proprio quest'anno) di una band di punta della scena carioca che negli ultimi giorni ha tristemente perso il proprio leader e singer Mario Linhares. Una persona splendida prima che un grandissimo frontman. Un musicista determinato che ha lottato per la propria passione, l'heavy metal per far crescere la scena di una nazione non facile come il Brasile. E questo disco può fungere un po' da sigillo di una grande carriera con brani come “Die Mermaid”, “Armaggedon” (che da sola vale la discografia di molte band più blasonate) e “Crown of Thorns”. Per chi non avesse mai ascoltato i DA pensate ad un heavy metal tecnico e potente con ottime melodie il tutto condito dalla voce sublime di Mario capace di passare da momenti grintosi a urli alla Harford fino a pezzi più caldi e intensi dove potrebbe ricordare il nostro Fabio Lione, ascoltare “Unleash Hell” e “Symphonic Caladvwch” per credere! Una release curata alla grande, dagli ottimi suoni, alla bella confezione in doppio digipack fino a qualche bonus track con vecchi brani rivisitati con la nuova formazione.

Un esempio della grandezza di questa band e del suo singer Mario Linhares. Un disco consigliato ad ogni amante del power/heavy metal... in ricordo di Mario. Riposa in pace!

“In the end we’ll play
Heavy Metal”

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Damnation Gallery: l'inferno può attendere.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Synthetic: un mix di varie sonorità che potrebbe colpire più di qualche ascoltatore!
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un "Best of" per ripercorrere la carriera di Mark Boals con le sue band
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Con questo quarto album i Marche Funèbre mostrano una crescita esponenziale
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un altro ritorno a lungo atteso con gli olandesi Arsebreed
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Un debut album non propriamente per tutti quello dei Greybeard
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un po' troppi generi e sottogeneri convivono nel sound del debut album degli Aal
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ai Memoremains serve una chitarra più protagonista
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Prodotti del genere lasciano il tempo che trovano: tornano i Tension Rising!
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Nyxem propongono un album interamente realizzato con sintetizzatori e suoni campionati
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Winter Nights: Un melodic death poco melodic e tanto death
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla