A+ A A-
 

Debut EP per gli Aftermath, Ataraxia Debut EP per gli Aftermath, Ataraxia

Debut EP per gli Aftermath, Ataraxia

recensioni

gruppo
titolo
Ataraxia
etichetta
Volcano Records
Anno

Tracklist:
1. Ataraxia
2. Careless Pride
3. Clockmaker
4. Grey Snow

 

Line UP:
Emanuele Gugliotta - Lead Vocals
Davide Scognamiglio - Guitars, back vocals
Marco Sica - Electric Bass
Valerio Fatalò - Drums

opinioni autore

 
Debut EP per gli Aftermath, Ataraxia 2018-01-08 09:05:19 Graziano
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Graziano    08 Gennaio, 2018
Ultimo aggiornamento: 08 Gennaio, 2018
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

L'Ep proposto dai nostrani Aftermath è un lotto di tre brani, più intro iniziale, che viaggia contemporaneamente su due dimensioni diverse; se da un lato possiamo evidentemente cogliere influenze di gruppi come Deftones, Drowing Pool e RATM, l'altro lato, quello più malinconico ed oscuro, ben accompagna la violenza sonora che i quattro ci propongono in questo primo lavoro "Ataraxia", uscito questo maggio per Volcano Records. Il dualismo di attitudine sicuramente rappresenta una novità interessante (siccome il genere e le impostazioni sono abbastanza definite) che rende il loro EP, tutto sommato, godibile e nel complesso un buon disco. Dato che ho avuto l'occasione anche di ascoltarli dal vivo, come spesso capita, il mood è totalmente diverso e la produzione del cd risulta troppo secca e artificiosa, sopratuttto nelle chitarre. Ma si tratta di un fattore sonoro e non tecnico, legato a scelte di produzione ed ad un mastering che è fatto certamente bene, ma poteva essere fatto meglio. Il mio brano preferito del lotto è "ClockMaker", con un riffone potente e "groovegiante" rappresenta un po' lo stendardo emblematico di questo Ep; le altre tracce, tutto sommato, intrattengono e divertono nel giusto modo. La sezione ritmica ben rende e sostiene egregiamente, mentre avrei preferito la voce un po' più incisiva e meno calma, ma sono opinioni strettamente soggettive che non intaccano l'oggettività e il buon risultato che il gruppo ha raggiunto con questo disco. Essendo l'Ep di esordio, come spesso capita (ed è capitato anche al sottoscritto), si possono commettere vari errorini qua e là, dovuti alla poca esperienza; in questo caso, sono minimizzati e alla fine credo che il gruppo sia soddisfatto del lavoro che ancora sta portando avanti promozionalmente. Credo che, con le dovute accortezze, gli Aftermath possano crescere ed andare avanti e soprattutto continuare per questa strada che, aldilà dei vari gusti personali, è oggettivamente la strada giusta, gettarsi nella mischia a testa bassa, come tutte le bands emergenti. Aspetto il full lenght con ansia, bravi!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

I venezuelani Demise ed un album che è una continua mattonata allo stomaco
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Primo album per i romeni Vorus, che confermano la prova sufficiente del demo d'esordio
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dopo 9 anni di silenzio gli Unanimated tornano "solo" con un breve EP
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Veloce e violento il debutto degli svedesi Crawl: un disco che non fa prigionieri
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Si respira un'aria di freschezza all'ascolto di questo debutto degli Ignore The Sign
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Il debut del progetto On My Command non ha una produzione all'altezza
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il buon debut album dei Neophobia
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Expiatoria non convincono
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ma di preciso, cos'è che vogliono proporre gli americani Homerik?
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
:Inferno 9:, un debutto "black metal" italiano impressionante!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i Gates of Doom un EP che affronta la nascita romana delle loro terre
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla