A+ A A-
 

Il terzo e ultimo capitolo della trilogia targata Operation: Mindcrime Il terzo e ultimo capitolo della trilogia targata Operation: Mindcrime

Il terzo e ultimo capitolo della trilogia targata Operation: Mindcrime

recensioni

titolo
The New Reality
etichetta
Frontiers Records
Anno

TRACKLISTING:

A Head Long Jump

Wake Me Up

It Was Always You

The Fear

Under Control

The New Reality

My Eyes

A Guitar In Church?

All For What?

The Wave

Tidal Change

The Same Old Story

 

BAND MEMBERS:

Geoff Tate, Kelly Gray, John Moyer, Simon Wright, Scott Mercado, Scott Moughton, Brian Tichy, Mike Ferguson

 

 

 

opinioni autore

 
Il terzo e ultimo capitolo della trilogia targata Operation: Mindcrime 2018-01-09 11:02:51 Federico Orano
voto 
 
3.0
Opinione inserita da Federico Orano    09 Gennaio, 2018
Ultimo aggiornamento: 11 Gennaio, 2018
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Terzo e ultimo capitolo della trilogia che Geoff Tate porta avanti da qualche anno con i suoi Operation: Mindcrime. Questo nuovo lavoro continua su territori prog, con brani complessi e linee vocali ricercate, per ben 12 brani intricati, ma non troppo intriganti.

Un lavoro da ascoltare diverse volte e caratterizzato da sonorità moderne. Se “Wake Me Up” si muove su strade più “classiche” alla Queensryche, con brani come “It Was Always You” e “The fear” Geoff ci fa entrare in atmosfere futuristiche e cupe con tappeti di tastiere dal sound moderno e a tratti alcuni effetti alla voce. I ritmi sono sempre molto controllati e, ahimè, manca qualche scintilla che avrebbe reso più vivo questo disco. Insomma, sono abbastanza promossi i momenti più classici come “Under control”, meno quelli più ricercati che spesso risultano troppo prolissi e che si dilungano eccessivamente con parti strumentali anonime e melodie vocali che faticano a restare in mente.

Un lavoro che si basa su un songwriting complesso, fin troppo. I brani rimangono troppo freddi e distaccati e, nel complesso, “The new reality” segue un po' i suoi predecessori, convincendo il giusto, ma non oltre. Che ne sarà ora degli Operation: Mindcrime? Staremo a vedere...

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

I Khemmis si confermano tra i protagonisti del doom contemporaneo.
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli svedesi Craft come sempre fedeli alle proprie sonorità
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Gaerea confermano in toto quanto di buono sentito nell'EP di un paio d'anni fa
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Kalmah: Tutto secondo copione ma a noi va benissimo così
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Con "Exiler" i Construct of Lethe realizzano un lavoro monolitico
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il symphonic/melodic metal inspirato di casa Somerville
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Dissonante, straniante ed "esotica" la proposta dei Dischordia
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Immortal Sÿnn hanno bisogno di scegliere una strada da percorrere
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rites Of Sedition, mai giudicare un libro dalla copertina..
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un lavoro strumentale fin troppo prolisso per Carmelo Caltagirone
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ep che si concentra soprattutto su alcune cover per Parrys Hyde
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla