A+ A A-
 

Un ep interessante per gli amanti del prog malinconico dal tocco moderno con i The Soul Exchange Un ep interessante per gli amanti del prog malinconico dal tocco moderno con i The Soul Exchange Hot

Un ep interessante per gli amanti del prog malinconico dal tocco moderno con i The Soul Exchange

recensioni

titolo
Vow Of Seth
etichetta
Pride & Joy Music
Anno

Track list: 1. Vow Of Seth, 2. Back To The Dark, 3. The Deed Is Done, 4. Seek the Demon, 5. My

Mortal Soul

 

 

opinioni autore

 
Un ep interessante per gli amanti del prog malinconico dal tocco moderno con i The Soul Exchange 2018-01-29 11:08:06 Federico Orano
voto 
 
4.0
Opinione inserita da Federico Orano    29 Gennaio, 2018
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Malinconici, un pochino oscuri ma con un buon gusto per la melodia; The Soul Exchange dimostrano di avere buone carte da giocarsi con questo “Vow of Seth”. La band nasce grazie al chitarrista e songwriter Hans von Bell nel 2013, dopo un suo lavoro solista col desiderio di creare una vera e propria band. Così dopo il full lenght “Bloodbound” di inizio 2017, questo nuovo lavoro è da inquadrare come un ep di 5 pezzi.

Influenze che arrivano dall'hard rock degli anni 70 fino al prog metal attuale con un filo conduttore che porta i TSE molto vicini agli Evergrey come sonorità, basti ascoltare pezzi come “Vow Of Seth”, sia dal punto di vista vocale che per le melodie. Echi di Pain of Salvation e Katatonia pervadono la seconda traccia, “Back To The Dark”, più sinfonica, dal tocco moderno, e ancora con un mood malinconico. Ma i brani di questo lavoro prendono, hanno melodie vocali molto calde che sanno conquistare come nella bellissima “The deed is done” o nella lenta e intensa “My
Mortal Soul ” che chiude il disco alla grande.

Complimenti ai The Soul Exchange che dimostrano di avere grandi potenzialità quindi teniamoci pronti perchè il 2018 li vedrà tornare con un full lenght che noi non ci faremo scappare!

Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Eighty One Hundred: Heavy Metal fumante e melodico per la band campana!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Delirium: il solito Pagan Black Metal.
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Magnum: una band in crisi
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il debut album degli Ancient Knights con tanti ospiti internazionali
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Veritates: un debutto notevole tra heavy e power metal
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Un debut album discreto per i blackened death metallers americani Deadspawn
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Molto interessante, seppur breve, il debut EP dei canadesi Unburnt
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Congiura: quando la fenice rinasce dalle sue ceneri
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dalla Russia un buon prodotto Melodic Death/Black da parte della one man band Doom Rot
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Spiazza in un certo senso il sound dei Reptilium per quanto sia moderno
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Iron Kingdom: Un metal molto classico fuori tempo massimo
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla