A+ A A-
 

Heavy Prog Metal made in India Heavy Prog Metal made in India Hot

Heavy Prog Metal made in India

recensioni

gruppo
titolo
Throes of fire
etichetta
Metalfighters
Anno

01. Burden
02. The Bullying Bull
03. Stoned
04. Fuzzy
05. Lame Sunk Esteem
06. Agony Bound
07. Retribution
08. Throes Of Fire
09. Spill Cyanide
10. Natural Instinct

opinioni autore

 
Heavy Prog Metal made in India 2012-12-12 07:43:15 Federico Orano
voto 
 
2.5
Opinione inserita da Federico Orano    12 Dicembre, 2012
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Arrivano dall'India gli Enthrall e queste bands provenienti dai paesi più inusuali destano sempre grande curiosità in me. Grazie alle rete ormai è facile venire a contatto con gruppi da ogni angolo del pianeta e questa è la vera forza di internet. "Throes of fire" è il loro secondo disco (il debutto è scaricabile gratuitamente dal sito ufficiale) ed esce sotto una sconosciuta label greca che si chiama Metalfighters.

Nonostante (come potete vedere) il logo della band farebbe pensare ad una proposta legata a suoni epici, ad un heavy-power metal alla Manowar per capirci, la band Indiana ci riserva dieci canzoni molto originali che spaziano su diversi generi e si possono catalogare unicamente col termine Progressive. La realtà è un miscuglio di heavy, prog, crossover e chi più ne ha più ne metta. Diciamo subito che la produzione del disco non è un granchè ma possiamo immaginare che il gruppo non abbia avuto a disposizione un gran budget per la registrazione. Inoltre la voce del singer e leader Neil Rego a tratti convince, altre volte sembra non all'altezza; piccolo mistero a cui non trovo spiegazione!

L'opener "Burden" ad esempio non è affatto male ed è tutt'altro che banale. Ma le successive songs non riescono a convincere come la particolare "The Bullying Bull", che presenta delle linee vocali che non vi resteranno certo nel cuore. Sono pochi in effetti i brani che colpiscono, molto meglio la seconda parte del disco con la bella "Retrubution", bel pezzo con aperture strumentali di gran gusto, la veloce e più power oriented "Spill Cyanide" ed il prog rock di "Natural Instinct".

Difficili da catalogare, gli Enthrall, spinti dal songwriter di Neil Rego, dimostrano di avere del talento che deve essere incanalato in maniera migliore per ottenere delle songs di un certo impatto. Da premiare l'originalità della proposta ma siamo sicuri che sia la via giusta? Niente male comunque come primo passo questo "Throes of fire" e se volete fiondarvi dal vostro amico a fare i fighi, vantando di avere un cd di una band indiana, questo è il disco per voi!

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Magari i Running Wild fossero ispirati come gli Stormwarrior!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Prog metal dalle venature thrash in questo nuovo album dei Sifting
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

L'ombra dei Cradle of Filth copre del tutto l'operato degli Astaroth Incarnate
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cassino all'insegna dell'hardcore con il debutto dei Lesnar Suplex
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il debutto dei nostrani Bloody Unicorn è poco convincente
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Interessante il mix tra sound centro-europeo e svedese dei Sathamel
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
In attesa di un nuovo album, un breve EP di cover per i calabresi Zora
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla