A+ A A-
 

E' già tempo di live album per i Delta Deep di Phil Collen E' già tempo di live album per i Delta Deep di Phil Collen

E' già tempo di live album per i Delta Deep di Phil Collen

recensioni

titolo
East Coast Live
Anno

TRACKLISTING:

CD:

Black Dog (Opener) / Bang The Lid / Miss Me / Treat Her Like Candy / Black Coffee / Burnt Sally/Rock Me Baby (Medley) / Whiskey / Shuffle Sweet / Private Number / Bless These Blues / Mistreated / Forrest's Drum Solo / Down In The Delta / Band Intro (Medley) / FeelIt (Medley)

 

DVD:

Intro (testo parlato) / Miss Me / Black Coffee / Burnt Sally / Rock Me Baby (Medley) / Whiskey

Bless These Blues / Forrest's Drum Solo (DVD Extra) / Down In The Delta (DVD Extra) / Band Intro (DVD Extra)

 

BAND MEMBERS:

Phil Collen (guitarist/vocalist/songwriter)

Debbi Blackwell-Cook (vocalist/songwriter)

Robert DeLeo (bassist)

Forrest Robinson (drummer)

Helen L. Collen (songwriter)

 

 

 

opinioni autore

 
E' già tempo di live album per i Delta Deep di Phil Collen 2018-02-17 08:19:54 Federico Orano
voto 
 
3.5
Opinione inserita da Federico Orano    17 Febbraio, 2018
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

I Delta Deep non sono altro che il recente progetto di Phil Collen (Def Leppard, Manraze) che punta su un sound blues/hard rock prendendo ispirazione dai grandi storici nomi impressi nella storia del genere come Jimmy Page e Jimmy Hendrix, e l'omonimo debutto della band (uscito nel 2015) è stato acclamato un po' ovunque.

Qui abbiamo tra le mani in cd e dvd la performance che la band ha dato vita al Daryl's House nell' Aprile del 2016. Troviamo la band a proprio agio on stage (ci mancherebbe vista l'esperienza di questi musicisti) con Phil che intrattiene il pubblico tra una song e l'altra (facendo fare grosse risate ai presenti) mentre dal punto di vista musicale il quintetto inglese è perfetto alternando pezzi più caldi come la bellissima “Treat Her Like Candy” a brani dalla forte impronta blues come “Burnt Sally”, accompagnati dai forti applausi del pubblico.

Se avete apprezzato il debutto di questa band e se l'hard rock dalle marcate influenze blues fanno per voi allora questo lavoro non potrà che soddisfare il vostro cuore.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

I Khemmis si confermano tra i protagonisti del doom contemporaneo.
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli svedesi Craft come sempre fedeli alle proprie sonorità
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Gaerea confermano in toto quanto di buono sentito nell'EP di un paio d'anni fa
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Kalmah: Tutto secondo copione ma a noi va benissimo così
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Con "Exiler" i Construct of Lethe realizzano un lavoro monolitico
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il symphonic/melodic metal inspirato di casa Somerville
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Dissonante, straniante ed "esotica" la proposta dei Dischordia
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Immortal Sÿnn hanno bisogno di scegliere una strada da percorrere
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rites Of Sedition, mai giudicare un libro dalla copertina..
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un lavoro strumentale fin troppo prolisso per Carmelo Caltagirone
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ep che si concentra soprattutto su alcune cover per Parrys Hyde
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla