A+ A A-
 

Death metal massiccio e potente quello degli americani Eye Of The Destroyer Death metal massiccio e potente quello degli americani Eye Of The Destroyer Hot

Death metal massiccio e potente quello degli americani Eye Of The Destroyer

recensioni

titolo
Starved And Hanging
etichetta
Autoproduzione
Anno

Tracklist:

  • Obsessed With Death
  • Crushed Between Earth And Bone
  • Starved And Hanging
  • Mandatory Bludgeoning
Line-up.
  • Joe Randazza-Drums
    Chris Halpin-Guitars
    Christopher Vlosky-Vocals 
    Dan Kaufman-Bass

opinioni autore

 
Death metal massiccio e potente quello degli americani Eye Of The Destroyer 2018-03-04 18:33:36 Luigi Macera Mascitelli
voto 
 
4.5
Opinione inserita da Luigi Macera Mascitelli    04 Marzo, 2018
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Prendete un carro armato corazzato con dei cingoli spessi che distruggono sotto il loro peso qualunque cosa abbiano a tiro. Fatto? Perfetto. Ora trasformate in musica un'immagine del genere ed otterrete il disumano Ep "Starved And Hanging" degli americani Eye Of The Destroyer: un tritacarne cattivissimo di puro death metal massiccio e pesante come non ne sentivo da tempo... il matrimonio perfetto tra la cattiveria dei Dying Fetus e la lentezza e il macabro degli Obituary. 4 tracce che vi schiacceranno letteralmente la testa facendovi schizzare fuori il cervello...tanto è cattivo, rozzo e pesantissimo questo lavoro. E vogliamo parlare della voce assurda di Christopher? O si è fatto sostituire le corde vocali con dei pezzi di ferro,oppure ha stretto un patto con il diavolo: un growl cavernoso, potente, gutturale e rugginoso e uno scream acido, disperato e corrosivo.
Ragazzi qui siamo di fronte a qualcosa che è al limite dell'umano possibile: un EP spettacolare pieno di sonorità estremamente cupe, riff lentissimi e pesanti come macigni (ma non mancano certo le parti più veloci e blastate senza pietà per l'ascoltatore), una pienezza totale che regala al lavoro completo quell'ulteriore senso di potenza indistruttibile davanti alla quale si è impotenti. Per descriverli in poche parole: gli Eye Of The Destroyer sono come un treno fatto di solo metallo pesantissimo che avanza lento ed inesorabile schiacciando qualunque cosa gli si pari davanti. Valuto questi ragazzo 4 stelle e mezzo su 5 solo perché si tratta di un EP e perché sono impaziente di ascoltare un lavoro completo, sempre che poi ne riesca ad uscire intatto. Complimenti mille volte ragazzi!

Trovi utile questa opinione? 
51
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

Minneriket, oltre al marciume.. verso il cestino!
Valutazione Autore
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Stilla, un nuovo superbo lavoro per la band svedese!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Unseen Abyss, un disco non per tutti.
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Veilburner, un capolavoro moderno a cavallo tra generi estremi.
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Acheronte, un disco black metal da supportare!
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Mavorim, un lavoro che non riesce a colpire nel segno.
Valutazione Autore
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Thørn, blackened sludge in stile danese dal nord Italia!
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Per i francesi Geostygma un debut EP di tutto rispetto
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Big Bad Wolf e l'amore per i Motörhead
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Forlorn Seas esordiscono con un buon disco tra post prog e inserti atmosferici
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Punk Rock fin troppo scontato per i Daggerplay
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Demonik pagano la voglia di strafare
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla