A+ A A-
 

Il magnifico debutto dei finlandesi Atlases Il magnifico debutto dei finlandesi Atlases Hot

Il magnifico debutto dei finlandesi Atlases

recensioni

gruppo
titolo
Penumbra
etichetta
Pest Records
Anno

Line Up:
Jani Lamminpää - vocals
Ville-Veikko Laaksonen - guitars
Nico Brander - guitars
Jerkka Perälä - bass
Rami Peltola - drums 

Tracklist: 
1. AnEera We'll Bury [04:38] 
2. A Passage Through Nebula [04:36] 
3. Hamartia [06:09] 
4. Shards of Broken Light [05:53] 
5. Medusa [04:46] 

Running time: 26:02 

opinioni autore

 
Il magnifico debutto dei finlandesi Atlases 2018-03-07 19:19:20 Daniele Ogre
voto 
 
5.0
Opinione inserita da Daniele Ogre    07 Marzo, 2018
Ultimo aggiornamento: 07 Marzo, 2018
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Debutto assoluto per i finlandesi Atlases, con questo EP di 5 pezzi intitolato "Penumbra", prodotto da Pest Records. La band si forma solo l'anno scorso per volere del chitarrista Ville-Veikko Laaksonen; ultimata la formazione la band di Pori ha lavorato alacremente alla realizzazione di questo interessantissimo lavoro.

Il sound viene definito dai nostri come Modern Post Metal, ma già dalle prime note di "An Era We'll Bury" sono palesi le influenze che derivano soprattutto dal Melodic Death/Doom, sonorità atmosferiche e malinconiche tipiche della scuola finnica. Atmosfere plumbee che permeano per intero questo lavoro le cui cinque tracce hanno un unico denominatore comune: i cinque brani che compongono "Penumbra" sono semplicemente sublimi. Il lavoro di songwriting, al netto di influenze magari ancora un po' troppo palesi, appare comunque già estremamente maturo, con canzoni che fanno del pathos il proprio punto focale, senza dimenticare una certa durezza che sorregge il cantato in growl di Jani Lamminpää. La vera gemma di questo lavoro, però, è l'unica strumentale: piazzata saggiamente al centro dell'EP, l'onirica "Hamartia" è un capolavoro di atmosfere, di scrittura, di arrangiamento, un brano che si lascia ascoltare ad occhi chiusi, con quel velo di sublime malinconia che non lascia l'ascoltatore nemmeno nel momento più duro del pezzo. Neanche a dirlo, anche le rimanenti "Shards of Broken Light" e "Medusa" sono canzoni ottime, una degna chiusura di un disco senza il minimo difetto.

Bisogna rendere onore alla Pest Records per aver anticipato tutti ed aver messo sotto contratto gli Atlases: non credo d'esagerare nell'affermare che questa band potrà un giorno - neanche troppo lontano - essere materiale per una Century Media o una Candlelight. "Penumbra" è per chi vi scrive la prima enorme scoperta di questo 2018, un debutto magnifico come non se ne sentivano da un po'.

Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
 
Powered by JReviews

releases

I Khemmis si confermano tra i protagonisti del doom contemporaneo.
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli svedesi Craft come sempre fedeli alle proprie sonorità
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I Gaerea confermano in toto quanto di buono sentito nell'EP di un paio d'anni fa
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Kalmah: Tutto secondo copione ma a noi va benissimo così
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Con "Exiler" i Construct of Lethe realizzano un lavoro monolitico
Valutazione Autore
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il symphonic/melodic metal inspirato di casa Somerville
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Autoproduzioni

Dissonante, straniante ed "esotica" la proposta dei Dischordia
Valutazione Autore
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli Immortal Sÿnn hanno bisogno di scegliere una strada da percorrere
Valutazione Autore
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rites Of Sedition, mai giudicare un libro dalla copertina..
Valutazione Autore
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un lavoro strumentale fin troppo prolisso per Carmelo Caltagirone
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ep che si concentra soprattutto su alcune cover per Parrys Hyde
Valutazione Autore
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

partners

No tabs to display

allaroundmetal all rights reserved. - grafica e design by Andrea Dolzan

Login

Sign In

User Registration
or Annulla